La vita privata non proprio limpida di Joseph Blatter

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

La vita privata non proprio limpida di Joseph Blatter

Dopo lo scandalo che ha travolto la FIFA con l’arresto di sette funzionari da parte dell’FBI per corruzione, tangenti e diritti sulle partite, si continua a parlare di Joseph Blatter. Nonostante tutto il dirigente svizzero settantanovenne è stato rieletto alla presidenza della FIFA. L’altro candidato, l’emiro arabo Ali ibn al-Husayn, si è ritirato dopo il primo scrutinio e la votazione ha confermato per la quinta volta consecutiva il nome di Blatter ai vertici del calcio mondiale.

La notizia ha creato molto scalpore, perché moltissime persone erano convinte che Blatter avesse il buon gusto di dimettersi: adesso finalmente quel momento sembra essere arrivato. Il presidente della Federazione mondiale del calcio rimarrà in carica fino alla fine dell’anno, dopo di che se ne andrà ed entro marzo 2016 un congresso straordinario della FIFA eleggerà il nuovo numero uno.

Leggi anche:  Il sito Tutto Juve punge Napoli: "nessun assembramento in città"

Joseph Blatter è da diversi giorni nel mirino dei media e si chiacchiera anche sulla sua vita privata abbastanza discutibile. Al 65º congresso nazionale FIFA si è presentato con l’attuale fidanzata, l’armena Linda Barras di 28 anni più giovane di lui. La donna, 51 anni sposata con un imprenditore svizzero dal quale ha avuto due figli, è stata vista per la prima volta accanto a Blatter nel 2014.

La precedente compagna dell’imprenditore svizzero è stata la polacca Ilona Boguska, anche lei di 18 anni più giovane. Sepp Blatter è stato sposato tre volte e ha avuto la figlia Corinne da Liliane Biner, che è morta in seguito alle complicanze di un’operazione chirurgica.

La sua ultima moglie Graziella Bianca qualche anno fa aveva rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Subito dopo il matrimonio l’affettuoso Sepp è sparito ed è subentrato il duro e spietato uomo d’affari; un uomo con una doppia personalità, come dottor Jekyll e il Mr. Hyde, in realtà, uno psicopatico, viscido come un delfino”.

  •   
  •  
  •  
  •