Pjanic: “Luis Enrique mi ha fatto crescere, Zeman no”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

pjanic-un-fijo-con-luis-enrique-en-la-roma-suena-con-una-posible-oferta-del-barcaMiralem Pjanic, al termine di una stagione complicata per lui e per la Roma, trova il tempo di esprimere giudizi su due allenatori dei quali, ancor oggi a Roma, si fa un gran parlare. E sono dichiarazioni in agrodolce. Ai microfoni di Roma TV Pjanic parla di Luis Enrique, attuale coach del Barcellona e tecnico della Roma al suo primo anno in giallorosso. Pjanic esprime parole molto belle sullo spagnolo: “Il suo modo di intendere il calcio era molto semplice. Mi spiace che abbiamo avuto difficoltà in quell’anno e quando il mister ci ha detto che non sarebbe rimasto mi è dispiaciuto molto. Ho ricordi bellissimi del suo modo di lavorare. Mi ha aiutato tanto e mi ha fatto crescere”.

Le parole dure arrivano quando si tratta invece di parlare di Zdenek Zeman: “Un anno complicato. Penso che potevamo fare meglio se l’ambiente dentro lo spogliatoio fosse stato più positivo. Il problema è che c’era poca comunicazione”. Fatto salvo il totale rispetto per l’opinione di Pjanic, la sensazione è che, comunque, un pizzico in più di autocritica a volte non guasterebbe.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  San Paolo acceso tutta la notte in memoria di Diego Maradona