Roma, parla Pallotta: “Saremo forti come la Juve. Garcia? Rimane, ma deve parlare di meno”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

20150531_pallotta_garcia_jpg_pagespeed_ce_OGwi774uxjChiarissimo, asciutto, deciso. Da Londra, a poche ore dal summit di mercato (e non solo) con Sabatini, Baldissoni  e Zanzi, James Pallotta commenta la stagione della Roma. E attribuisce meriti e responsabilità. Un’analisi lucida e senza peli sulla lingua. Garcia rimane, ma le sue dichiarazioni pubbliche non sono state gradite. Da oggi in poi dovrà parlare di meno. E fare più fatti. Questo, in estrema sintesi, il Pallotta pensiero. Ecco le parole di Pallotta: “La conferenza alla vigilia della partita con il Palermo non mi è piaciuta. Certe cose non bisogna darle in pasto all’opinione pubblica. Non penso, come ha detto lui, che la differenza fra noi e la Juventus sia incolmabile. Loro hanno il vantaggio di un progetto iniziato prima del nostro, di uno stadio di proprietà e di un’ esperienza che ha basi solide. La Roma è sulla buona strada per raggiungere la Juventus.

Poi, ancora, Pallotta ricorda quando Garcia disse che la Roma avrebbe vinto lo scudetto: “Scudetto? Garcia ne parlò a inizio stagione, solo per dare una scossa alla squadra. Probabilmente anche in questo caso sarebbe stato meglio parlare di certe cose all’interno dello spogliatoio e non in pubblico”.

  •   
  •  
  •  
  •