Cile Argentina 4-1 dcr, finale Copa America: primo titolo per il Cile

Pubblicato il autore: Andrea Sicuro Segui

cile argentina

CILE ARGENTINA: LA SINTESI Dopo 120′ senza reti, al Nacional di Santiago il Cile la spunta ai calci di rigore sulla favoritissima Argentina e conquista la sua prima Copa America in 99 anni di storia. La Roja corona così davanti al proprio pubblico il sogno di un’intera nazione: di Alexis Sanchez il rigore decisivo, realizzato col cucchiaio. Partita bella solo nel primo tempo, poi la tensione sale e di conseguenza anche la paura di perdere e si va a strappi ma verdetto meritato per gli uomini di Sampaoli che han saputo sovvertire i pronostici contro l’Albiceleste che incassa invece un’altra delusione cocente dopo il Mondiale perso ai supplementari un anno fa. Rinviato anche per Messi l’appuntamento con il primo titolo con la sua Nazionale.

CILE ARGENTINA: PRIMO TEMPO Sampaoli disegna il suo Cile con il rombo che vede la presenza di Valdivia dietro il duo d’attacco Sanchez- Vargas. Martino invece conferma la squadra che ha strapazzato il Paraguay in semifinale: Argentina con il 4-2-3-1 quindi e il trio Messi- Pastore- Di Maria dietro all’unica punta Aguero. Partono bene i  cileni che all’11’ hanno la prima palla gol del match con Vidal che, dopo una respinta di Demichelis sul cross di Sanchez da destra, di sinistro al volo impegna Romero da pochi passi. Gli argentini non stanno però a guardare e rispondono con un colpo di testa di Aguero su punizione di Messi da destra: Bravo toglie però la palla dalla porta. La partita è bella e ricca di capovolgimenti di fronte: il lancio lungo di Vidal in profondità pesca libero Vargas che entra in area e calcia alto da buona posizione. Martino al 28′ perde Di Maria, che si arrende a un problema al fessore (sfortunato come un anno fa dopo aver perso la finale mondiale per infortunio): dentro Lavezzi. Sul finire di tempo l’Albiceleste ha un’altra chance con Lavezzi che, servito da Pastore in area, calcia a colpo sicuro ma Bravo risponde coi pugni. All’intervallo è 0-0.

CILE ARGENTINA: SECONDO TEMPO Nella ripresa la partita si spegne con il passare dei minuti e s’incattivisce sempre più. I due selezionatori provano a smuovere le acque con i cambi: Sampaoli butta nella mischia Mati Fernandez al posto di Valdivia (Vidal va a fare il trequartista), Martino toglie Aguero e Pastore e inserisce Higuain  e Banega. Al 73′ il Cile ha una grandissima chance: Aranguiz pesca in area tutto solo Sanchez che in girata al volo di destro mette sul fondo di un soffio. L’Argentina fa prendere uno spavento al pubblico di casa quando, a pochi secondi dalla fine del tempo regolamentare, Higuain mette sull’esterno della rete a porta sguarnita, servito da un traversone di Lavezzi da sinistra. Per decretare il vincitore di questa edizione della Copa America serviranno dunque i tempi supplementari.

CILE ARGENTINA: TEMPI SUPPLEMENTARI Nei supplementari non succede quasi più nulla. Sampaoli effettua il secondo cambio (Henriquez per Vargas) per dare più linfa all’attacco ma è sui piedi di Sanchez che capita la più grande occasione in chiusura di primo tempo: dagli sviluppi di un corner a sfavore, Bravo lancia lungo con le mani oltre la metà campo, Mascherano buca l’intervento e l’ex Udinese ha campo aperto per puntare la porta avversaria; all’ingresso in area, disturbato da Zabaleta, calcia però alto. A Santiago ci vorranno i calci di rigore a decidere le sorti di questo torneo.

CILE ARGENTINA: RIGORI Dal dischetto non sbagliano Mati Fernandez, Messi e Vidal; Higuain calcia alle stelle confermando di non essere propriamente uno specialista dagli 11 metri. Segna Aranguiz mentre sull’altra sponda Banega si fa ipnotizzare da Bravo. E’ Sanchez a scrivere il lieto fine dunque alla favola cilena spiazzando Romero con lo scavetto. Il Cile vince la Copa America per la prima volta nella sua storia. 

CILE ARGENTINA: IL TABELLINO

Cile (4-3-1-2): Bravo, Isla, Silva, Medel, Beausejour, Vidal, Diaz, Aranguiz, Valdivia (74′ Fernandez), Vargas (95′ Henriquez), Sanchez. A disp. : Pizarro, Pinilla, Herrera, Fuenzalida, Rojas, Gutierrez, Mena, Garcés, Albornoz. All. : Sampaoli

Argentina (4-2-3-1): Romero, Zabaleta, Demichelis, Otamendi, Rojo, Biglia, Mascherano, Messi, Pastore (80′ Banega), Di Maria (28′ Lavezzi), Aguero (74′ Higuain). A disp. : Roncaglia, Marchesin, Tevez, Garay, Gago, Guzman, Casco, Lamela. All. : Martino

CILE ARGENTINA: GLI HIGHLIGHTS Di seguito gli highlights della finale di Copa America:

https://video.gazzetta.it/copa-america-2015

  •   
  •  
  •  
  •