La Samp ne fa 8, Zenga: “Sono strafelice, non soddisfatto” (Highlights)

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

Samp

Seconda uscita per gli uomini di Zenga, dopo il 10 a 0 di domenica, questa volta la Samp ne fa 8 al Sellero Novelle, formazione di prima categoria bresciana. Zenga per la seconda uscita ha dovuto fare a meno di Viviano per un intervento ai denti, Moisander fermo per lombalgia, De Vitis, uscito dopo la prima partita per un problema al ginocchio ma sono esclusi conseguenze gravi. Eder e compagni in queste due partite hanno giocato con la regola dei due tocchi, imposta dal tecnico Walter Zenga. In questa partita da segnalare il rientro di Krsticic autore anche di una rete e del gol direttamente da calcio d’angolo di Palombo, schierato nella ripresa anche come difensore per mancanza di centrali. Questo è il problema da risolvere in casa Samp e l’ha fatto notare anche il tecnico. “Ho solo tre difensori centrali. Non è questione di prova ma di logicità.

I carichi di lavoro saranno normali per un giocatore di calcio. Ora abbiamo dovuto stringere un po’ i tempi dando la precedenza alle relazioni di campo. Porto quello che è nel mio bagaglio. Ho scelto per mia decisione degli assistenti che hanno molta personalità è un bagaglio di esperienza importante.” Sembra ormai vicino l’accordo con Silvestre per il ritorno in blucerchiato del difensore argentino. L’allenatore lombardo analizza questi primi giorni di preparazione. “Sono strafelice e non soddisfatto. Cosa migliorare? Da qui al 15 maggio sai quante cose ci saranno da fare. Oggi per esempio qualcuno non era concentrato nel secondo tempo. Dobbiamo continuare in questa situazione. Facile giocare a pallone ma difficile tenere una concentrazione costante. Difesa da sistemare? Abbiamo solo tre difensori centrali. Poi da mercoledì o giovedì tireremo le somme. Ogni allenatore avrebbe il piacere di avere la rosa completa all’inizio.” Intanto adesso Zenga si può coccolare con l’arrivo di Fernando.

Sampdoria         8
Sellero Novelle 0
Reti: p.t. 7′ Oneto, 17′ Eder rig., 31′ Suliakovic aut., 34′ Duncan, 41′ Palombo; s.t. 26′ Krsticic, 32′ e 45′ Okaka.
Sampdoria p.t. (4-3-1-2): Puggioni (44′ Brignoli); Wszolek, Salamon, Coda, Mesbah; Ivan, Palombo, Duncan; Correa; Oneto, Eder.
Sampdoria s.t. (4-3-1-2): Brignoli; Wszolek (21′ Palombo), Cassani, Regini, Pereira; Correa (15′ Krsticic), Barreto, Campaña; Lulic; Bonazzoli, Okaka.
Allenatore: Walter Zenga.
Sellero Novelle (4-4-2): Savoldelli; Suliakovic, Pedretti, E. Pedersoli, E. Bressanelli; M. Odelli, Laffranchi, Fenaroli, Polonioli; D. Odelli, Poiatti.
A disposizione ed entrati nel corso della gara: Giorgi, M. Bressanelli, Romele, Grassi, Scalvinoni, Bonù, Damioli.
Allenatore: Diego Stofler.
Arbitro: Beretta di Monza.
Assistenti: Faini di Brescia e Morina di Lovere.
Note: recupero 0′ p.t. e 0′ s.t.; spettatori 500 circa; terreno di gioco in buone condizioni.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: