Le cifre e le curiosità di Sampdoria Vojvodina

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

Sampdoria cifre e curiosità

La Sampdoria ritorna a viaggiare in Europa per le competizioni europee dopo cinque anni di assenza, l’ultima apparizione risale al 16 dicembre 2010 contro il Debrecen (Europa League), sconfitta per 2-0. La Sampdoria deve sfatare un altro tabù, una serie negativa di quattro partite, (1 sconfitta e 3 pareggi), l’ultima vittoria risale sempre al 2010 ed è sempre il Debrecen l’avversario con la vittoria blucerchiata per 1-0 con rete di Pazzini. Se dovesse scendere in campo Angelo Palombo diventerebbe il secondo pluripresente nelle competizioni europee nella storia blucerchiata, raggiungendo a 12 presenze il portiere Luca Castellazzi. Primo di questa speciale classifica è il terzino svizzero Reto Ziegler con 15 presenze. Nelle competizioni europee i confronti tra club italiani e club serbi sono 39, tra cui 23 vittorie italiane, 15 pareggi e solo una vittoria da parte di club serbi, risale alla sfida di Coppa Uefa tra Stella Rossa e Chievo Verona, 2-0 per l’ex squadra di Zenga. Dalla stagione 1999/2000 che la Vojvodina non accede alla fase di settembre, allora ancora ad eliminazione diretta e non a gironi come adesso, in quell’edizione riuscirono a superare gli ungheresi Ujpesti Dosza, poi si fermarono contro lo Slavia Praga. Nelle seguenti 7 partecipazioni i serbi si è sempre fermato ai preliminari. E per il club di Novi Sad sono cinque le trasferte senza vittoria con due pareggi e due sconfitte, l’ultima vittoria risale al 2013 in casa dello Bursaspor in Turchia.

Non ci sono precedenti tra Sampdoria e Vojvodina, è una sfida assolutamente inedita tra le due formazioni e invece sono 3 i precedenti della Sampdoria con formazioni serbe e tutte vittoriose. I primi due in Coppa Campioni nel 1991 e con due vittorie blucerchiate contro la Stella Rossa. Nelle due sfide con la squadra di Belgrado la curiosità sta che nella vittoria blucerchiata in trasferta per 2-1 il gol serbo è stato realizzato da Sinisa Mihajlovic. La terza sfida è stata al Partizan in Coppa Uefa con la vittoria per 2-1 della Samp in terra serba. La Vojvodina affronta per la seconda volta nelle classiche competizioni europee una formazione italiana, la prima volta avvenne nel lontano 1967 contro il Bologna nelle Coppe delle Fiere, sconfitta a Novi Sad e pareggio in terra bolognese. Ad allenare la squadra serba in quell’occasione fu Vujadin Boskov. Poi nella Mitropa Cup i serbi di Novi Sad hanno incontrato sette volte una formazione italiana, con il bilancio di 4 vittorie serbe, 2 pareggi e una sola vittoria italiana, da parte del Pisa nel 1987/88, che è poi anche l’unica sconfitta del Vojvodina in terra italiana.

L’arbitro della sfida tra Sampdoria Vojvodina è lo svedese Andreas Ekberg, classe 1985, internazionale dal 2013. Il fischietto scandinavo conta 5 presenze nelle coppe europee con 3 vittorie interne, 1 pareggio e 1 vittoria esterna. Non ha mai arbitrato né una formazione serba né una formazione italiana.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: