Lugano, sconfitta all’esordio per Zeman

Pubblicato il autore: Michele Santoro Segui

Lugano Zeman

Lugano, sconfitta all’esordio per Zeman – Parte male l’avventura di Zdenek Zeman in terra elvetica. Il Lugano, squadra neo-promossa nella Super League svizzera, perde 2-0 sul campo del San Gallo, affossata dalla doppietta del serbo Danijel Aleksic. La squadra del boemo parte bene, e il suo 4-3-3 sembra aver attecchito bene nel Canton Ticino, ma gli errori sotto porta del tridente composto da Lombardi, Bottani e Josipovic, tengono il risultato inchiodato sullo 0-0. Gli ultimi 15 minuti sono però fatali al Lugano: prima viene espulso proprio Josipovic, e poi ci pensano i due gol del subentrato Aleksic e i carichi di lavoro troppo pesanti, e forse mai visti in Svizzera, imposti dal tecnico, a mandare al tappeto l’undici di Zeman.

Il Lugano, squadra in cui militano, tra gli altri, gli ex primavera del Milan, Piccinocchi e Mastalli, toppa così l’esordio nella massima lega elvetica dopo tredici anni di cadetteria, ma Zeman non fa drammi: “È stato un match equilibrato, loro hanno giocato più il pallone, ma noi abbiamo mostrato maggiore incisività. Dopo l’espulsione ci siamo fermati e abbiamo preso due reti in malo modo, ma molti ragazzi erano al debutto in questa categoria”.  Verrà dato del tempo al suo integralismo tattico, o è bene che Zeman cominci già a preoccuparsi?

 

  •   
  •  
  •  
  •