Milan, AAA cercasi leader

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

1349923-28992341-2560-1440Una vecchia regola del calcio dice che una squadra rispecchia sempre il carattere del proprio condottiero, anche il milan di Sinisa Mihajlovic difficilmente sfuggirà a questo principio. L’allenatore serbo si è calato molto bene nella realtà rossonera : lavoro,corsa e sudore i dogmi dell’ex allenatore della Sampdoria.

Un buon generale ha bisogno di bravi pretoriani per vincere le battaglie, Mihajlovic deve contribuire a ricostruire l’autostima di un gruppo che spesso si è smarrito negli ultimi due anni alle prime difficoltà.  Questo deve essere l’anno del rilancio in casa Milan, obbligatorio e infallibile, anche dopo una campagna acquisti dispendiosa e ancora non conclusa.

Sono due su tutti gli uomini che dovranno essere da punti di riferimento per lo spogliatoio milanista per età,carisma e palmares: Diego Lopez e Nigel De Jong. Il portiere spagnolo è stato uno dei pochi a salvarsi nella scorsa stagione, evitando più di una volta figuracce epocali. Il rinnovo di De Jong è stato fortemente voluto da Mihajlovic, nonostante la corte  serrata del suo vecchio maestro Van Gaal che lo voleva con lui  al Manchester United.

Poi ci sono gli italiani, Giacomo Bonaventura è arrivato soltanto l’anno scorso ma potrebbe essere la faccia giusta per il nuovo Milan, niente creste, niente tatuaggi , corsa e talento. Viene dall’Atalanta e molti pensano che Jack  possa ripercorrere le orme di uno che ha fatto sognare i tifosi rossoneri, Roberto Donadoni.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: