Milan Real, le pagelle dei rossoneri

Pubblicato il autore: Gianluca Cedolin Segui

Milan RealUn ottimo Milan si arrende solo all’undicesimo rigore contro il Real Madrid di CR7. La squadra nel complesso ha convinto, mostrando condizione, attenzione e trame interessanti. Ma andiamo ad analizzare la prestazione dei singoli attraverso le pagelle di SuperNews!

Milan Real Madrid 9-10 dcr (0-0 a fine partita):

Diego Lopez 6,5 – Quasi inoperoso nel primo tempo, nella ripresa disinnesca il colpo di testa di Ronaldo con i piedi e un velenoso tiro di Bale con una parata non impeccabile ma efficace. Con lui siamo al sicuro.
(dal 74′ Donnarumma 6 – 196 centimetri per 16 anni e un futuro sicuramente tra i grandi. Para un solo rigore e il crudele finale vuole che sia lui a sbagliare dal dischetto il tiro che consegna la vittoria al Real)

De Sciglio 6 – Per l’impegno e per la corsa meriterebbe di più, ma appare ancora un po’ insicuro specie con la palla tra i piedi. Tifosi e allenatore sperano che l’involuzione sia finita e che torni ad essere il giocatore che prometteva di diventare grande qualche anno fa
(dal 73′ Calabria sv – Altro giovane della primavera che ha ben figurato nel precampionato, gioca solo uno scampolo di partita e non ha modo di mettere in mostra le sue doti. Sicuro dal dischetto)

Alex 6 – Va detto che dalle sue parti Benzema&co ci vanno raramente nel primo tempo, ma lui si mostra sicuro all’occorrenza. Se torna ai livelli di un tempo e se gli infortuni non lo tormentano può essere importante. Sempre che non venga ceduto.
(dal 45′ Mexes 6 – Stavolta non pesca il jolly in attacco, ma in difesa non si distrae e va bene così)

Rodrigo Ely 6,5 – Partita tranquilla come per Alex, ma ha comunque modo di far intravedere una buona personalità, con anticipi e chiusure puntuali e anche qualche pregevole ripartenza palla al piede. Decisamente promosso.
(dal 45′ Zapata 7 – Un’ottima prova quella del colombiano, prima da centrale e poi da terzino. Sta bene fisicamente e si vede. Sempre attento, non si lascia mai superare)

Antonelli 7 – Galoppa sulla fascia e si rende anche pericoloso dalle parti di Navas con un’incursione dalla sinistra. Ronaldo e Bale non sono nella loro serata migliore, e solo una volta il portoghese lo lascia sul posto. Forse la fascia sinistra rossonera ha trovato un suo padrone.
(dal 73′ Paletta 6 – Anche per lui un quarto d’ora tranquillo e senza errori, con anzi una bella azione difensiva)

Poli 6 – Il dinamismo e la corsa non mancano. Pedina importante per il centrocampo di Mihajlovic, stavolta non trova lo spunto giusto in inserimento.
(dal 45′ Montolivo 5,5 – Gioca una partita intelligente dal punto di vista tattico in un ruolo non suo e ci mette tanto impegno. È però poco lucido e sbaglia qualche passaggio di troppo, forse per via di una condizione fisica non ancora al top)

De Jong 6,5 – Solito leader a centrocampo, recupera una quantità industriale di palloni. Non è Pirlo e forse serve un regista, ma di sicuro il suo carisma è imprescindibile per il centrocampo e per tutto il Milan.

Bertolacci 6 – Altra mezzala tuttofare che molti allenatori vorrebbero, oggi si limita al suo compito (che svolge comunque bene).
(dal 45′ Mauri 5,5 – Una bella incursione con tiro fuori di poco e qualche lancio interessante. Un po’ poco ma il ragazzo si farà: un bell’acquisto in prospettiva e forse anche da subito)

Suso 6 – Ha tecnica cristallina ma è ancora un po’ acerbo. Miha gli dà fiducia e lui la ripaga, ma per ritagliarsi spazio nell’affollato reparto offensivo dovrà dimostrare qualcosa in più.
(dal 45′ Honda 6 – Schierato nel suo ruolo prediletto di trequartista, è un po’ più in palla rispetto al derby della scorsa settimana. Utile ma non decisivo, vale per lui lo stesso discorso fatto per Suso.

Niang 7 – Altra prova convincente. Svaria su tutto il fronte d’attacco, va alla conclusione, salta l’uomo, crossa e aiuta i compagni. Gli manca solo il gol, ma tutti lo aspettano con fiducia. Bisogna dargli spazio (ma se arriva Ibra…).
(dal 45′ Bacca 6,5 – Due miracoli di Casilla gli negano la gioia del gol, ma fa vedere di essere un grande attaccante. Peccato per il rigore sbagliato, ma se questi sono i presupposti toglierà tante soddisfazioni ai tifosi rossoneri)

Cerci 5,5 – Anche lui si gioca un posto nel parco attaccanti del Milan, ma non gli riesce mai la giocata. Un po’ fumoso, rimane abbastanza lontano dal giocatore che aveva fatto sognare i tifosi granata.
(dal 45′ Luiz Adriano 6 – Non gli arrivano molti palloni, e per un numero 9 puro come lui vuol dire tanto. L’intesa con Bacca però sembra funzionare, e i supporter rossoneri sognano…

Matri sv – Entra al 93′, solo per calciare il rigore. Lo segna, ma la sua permanenza a Milanello resta in forte dubbio.

  •   
  •  
  •  
  •