Pablo Aimar si ritira

Pubblicato il autore: Michele Santoro Segui

aimar ritiro

Pablo Aimar si ritira– All’età di 35, dopo una carriera in cui ha vinto meno di quanto promettessero gli esordi, e dopo tanti, tantissimi guai fisici, Pablo Aimar chiude con il calcio giocato. Pablo Aimar si ritira dopo l’ennessima operazione, la terza alla caviglia, che non gli permetteva di fare quello che gli viene meglio: far divertire la gente con un pallone. “El payaso“, soprannome che gli viene affibbiato per la sua folta chioma che richiama quella di un pagliaccio appunto, si ritira dopo il suo rientro al River Plate, la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio all’età di 16 anni.

Dopo aver vinto 4 campionati argentini e 1 Libertadores col River, 2 campionati spagnoli, 1 coppa Uefa e 1 Supercoppa Europea col Valencia, 1 campionato portoghese e 4 coppe nazionali con il Benfica, e dopo aver vinto anche un mondiale under 20 con l’Argentina insieme a Cambiasso e Riquelme, Pablo Aimar cede ai guai fisici. Tutta la sua carriera è sempre stata stoppata sul più bello: talento purissimo e sopraffino, al quale viene immancabilmente assegnata l’eredità di Maradona, alternato troppo spesso a infortuni e a disarmante discontinuità, che purtroppo non gli permettono di fare il salto di qualità decisivo. Pablo Aimar ha maturato la decisione del ritiro dopo aver saputo dell’esclusione dalla lista convocati per la Copa Libertadores, lista compilata dal nuovo allenatore del River, e suo ex compagno di squadra, Marcelo Gallardo. Dopo 19 anni di campo, cala il sipario sul payaso.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: