Balzaretti lascia il calcio ma non la Roma. Penserà ai giovani

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

balzaretti

Federico Balzaretti non ce la fa più ed è costretto a lasciare il calcio giocato a causa dell’insistente problema di pubalgia che l’ha bloccato negli ultimi anni e l’ha costretto a stare a lungo lontano dai campi. Lo ha annunciato in una conferenza stampa a Trigoria, dove quasi in lacrime ha dato l’annuncio. “Meglio smettere quando non si riesce più a dare il 100% ma anche il 50%. Purtroppo la pubalgia non mi consente più di fare quello che amo, è stato difficile prendere questa decisione ma ero obbligato.” L’ultima partita l’ha giocata il maggio scorso contro il Palermo dopo un anno di inattività, lo sapeva anche lui che era l’ultima partita. “Ringrazio la mia famiglia, tutte le società e i compagni che ho avuto e ringrazio le persone che mi sono state accanto, in particolare Fabrizio Iacorossi, che mi hanno consentito di giocare ultima partita contro il Palermo consentendomi di realizzare il mio sogno. Sapevo al 99% che era l’ultima, ma volevo esserci, volevo entrare in campo con i miei quattro figli e vivere un’emozione così.” Ma il calcio resta nel suo futuro, non indosserà più le scarpette e la divisa da gioco, ma si metterà dietro la scrivania per un ruolo con i giovani, sempre nella Roma.

Sono molto motivato, non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura, ho tanta forza d’animo e mentale, sento mio questo nuovo ruolo molto vicino a me. – continua Balzaretti –  Farò parte della direzione sportiva, la mia figura qui alla Roma non è presente e per ora mi occuperò dei ragazzi che sono in prestito perché credo che sia una fase importante della carriera di ogni persona. Sicuramente Sanabria è uno dei più pronti. Poi a settembre inizierò anche il corso di direttore sportivo anche perché lavorerò con Sabatini, che credo sia il migliore di tutti.” Tempo di studiare e imparare un nuovo ruolo per i prossimi anni e magari raggiungere la prima squadra. “Non me la sentirei perché sono ancora troppo coinvolto e penso ci sia bisogno di un minimo distacco. Ora devo studiare e fare esperienza e spero poi un giorno di poter essere all’altezza della prima squadra.”

Con il suo infortunio, Balzaretti ha creato qualche grattacapo alla Roma in quanto i suoi sostituti non hanno dato l’esito sperato ed è in arrivo dalla Francia il terzino sinistro Digne che potrebbe in parte risolvere i problemi sulla fascia sinistra. Anche Balzaretti ha speso due parole sull’arrivo del francese: “Non è ancora qui, però posso dire che è senza dubbio un giocatore molto bravo. I grandi giocatori vogliono venire qui perché c’è una società che sta crescendo molto e pensa anche alle persone, oltre che ai calciatori. Quello che hanno fatto con me ne è stato l’esempio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: