Benfica ko, la Supertaça va allo Sporting

Pubblicato il autore: Michele Santoro Segui

jorge-jesus-sporting-primeira

Benfica ko, la Supertaça va allo Sporting – Grande spettacolo allo stadio Da Luz per l’assegnazione della Supertaça Cândido de Oliveira, la Supercoppa di Portogallo, primo trofeo della stagione calcistica lusitana. A contendersi la posta in palio i campioni nazionali del Benfica, e i detentori della Taça de Portugal, lo Sporting Lisbona. Derby di Lisbona più acceso che mai, non solo per la rivalità centeneria tra i club e per l’importanza del trofeo, ma soprattutto per la presenza sulla panchina dei Leões di Jorge Jesus, il grande traditore, ex allenatore del Benfica e alla prima ufficiale con la squadra dell’altra sponda del Tago. Organici fortemente modificati dal mercato: oltre all’addio del loro ex amato allenatore, i tifosi delle aquile hanno dovuto digerire partenze pesanti come quelle di Lima e Cavaleiro, volati rispettivamente all’Al-Ahli e al Monaco, sostituiti dall’ex rossonero Taarabt e dal bomber greco Mitroglou. Molto ambizioso il mercato dello Sporting invece: dal Fulham è arrivato Bryan Ruiz, dal Anzhi il difensore Ewerton, dal River l’attaccante colombiano Teofilo Gutierrez, dall’Udinese il centrale Naldo e dalla Lazio il francese Ciani, oltre ad Alberto Aquilani.

Partita nervosa e contratta, sbloccata solo a inizio ripresa dall’attacante peruviano Andrè Carrillo, che con un tiro deviato beffa un incolpevole Julio Cesar. Il Benfica ci prova fino alla fine, ma la difesa biancoverde resiste, e mantiene lo 0-1 fino al 90′. Per lo Sporting è l’ottava Supercoppa; non ne vinceva una dal 2008. Per O Glorioso doppia beffa, firmata Jorge Jesus.

  •   
  •  
  •  
  •