L’Atalanta e Pierpaolo Marino si separano dopo 4 stagioni

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

pierpaolo marino

In pieno calciomercato è arrivata la notizia improvvisa che l’Atalanta e il suo direttore generale Pierpaolo Marino si separano dopo quattro stagioni insieme. La notizia confermata in un nota ufficiale dal sito del club bergamasco: “Atalanta B.C. S.p.A. comunica di aver risolto, consensualmente con il Direttore Generale Pierpaolo Marino, che lo aveva richiesto, il contratto di lavoro in essere, in scadenza il 30 giugno 2017.
Il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia Atalanta, nel ribadire i sentimenti di grande stima ed amicizia nei confronti di Pierpaolo Marino, che resteranno intatti per sempre, lo ringraziano per il fondamentale lavoro svolto in oltre quattro stagioni sportive di eccellenti risultati.” In conferenza stampa l’ex direttore di Napoli e ormai di Atalanta ha comunicato la scelta di voler lasciare la società orobica. “É stata una scelta mia, alla fine di questo campionato ho capito che si era chiuso un ciclo e nel rispetto di una mia carriera professionale ho preferito farmi da parte. Ho chiesto alla fine di questo campionato di rescindere il contratto. Hanno cercato in diversi modi di convincermi a rimanere, mi sono liberato delle incombenze e sono riuscito a convincerli che era la strada giusta. É stata una scelta dolorosa, perché a Bergamo sono stato bene. C’è stato un grande feeling con la città e la tifoseria. Non ho intenzione di cambiare Società, per un po’ starò fermo, l’ho promesso anche alla famiglia e mi prenderò un periodo abbastanza lungo.”

Quattro stagioni in cui Pierpaolo Marino è sempre riuscito a costruire rose che hanno permesso all’Atalanta di salvarsi senza rischi e in cui il direttore si è trovato a lavorare in un ambiente ideale. “Voglio ringraziare il presidente Percassi e suo figlio Luca che sta crescendo molto come dirigente. – continua l’ex direttore sportivo del Napoli – Tutti i collaboratori dell’Atalanta che mi hanno dato una grandissima mano. Grazie a Bergamo, a tutta la città, alla Curva Nord che é stata collaborativa e nei momenti peggiori è stata vicino alla squadra. Percassi mi ha convinto a venire qui tre anni fa per la sua necessità di aiuto, mi fa piacere aver contribuito a quattro anni che sono stati fondamentali per l’Atalanta. Grazie a tutti.” Era finito un ciclo ed erano finiti forse anche gli stimoli per continuare. Al momento Pierpaolo Marino ha deciso di non continuare nel mondo del calcio per un periodo indefinito, ma chissà quanto tempo mancherà prima di rivederlo e trovare giocatori all’apparenza sconosciuti e poi divenuti grandi campioni come Lavezzi e Hamsik ai tempi di quando era il direttore sportivo del Napoli.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: