Milan, che fine ha fatto Menez?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

menez29 aprile 2015, Milan – Genoa, turno infrasettimanale di campionato, questa l’ultima apparizione di Jeremy Menez con la maglia rossonera, partita conclusa con espulsione e relativa squalifica di 4 giornate dell’ex enfant prodige ai tempi del Monaco. Durante l’estate Menez si è sottoposto ad un intervento chirurgico per curare una fastidiosa ernia discale, recupero lento e  minuti giocati zero nelle amichevoli estive del diavolo. Dato per sicuro partente con l’avvento di Mihajlovic in panchina, per il francese non è mai stata intavolata una vera trattativa con nessun club. L’allenatore rossonero potrebbe essere l’uomo giusto per valorizzare definitivamente il talento cristallino e incostante di Menez, che a 28 anni potrebbe avere la sua piena maturazione.

Per caratteristiche tecniche il numero 7 rossonero è un giocatore unico nella rosa nel Milan, ora con l’infortunio di Niang le sue possibilità di giocare aumentano. Menez potrebbe muoversi tra le linee al fianco di Bacca o Luiz Adriano, duettando con il trequartista di turno scelto da Mihajlovic. L’eventuale ritorno di Ibrahimovic potrebbe essere linfa vitale peer Menez , visto che i due hanno giocato insieme al PSG, lo svedese poi ama giocare con gente di talento così come successe a tempi di Allegri con Robinho e Cassano. Il 12 agosto a Reggio Emilia è in programma il trofeo Tim, ultimo impegno amichevole del Milan prima delle parite vere, potrebbe essere l’occasione giusta per capire se Menez quest’anno sarà il dottor Henry Jekill o mister Edward Hyde.

  •   
  •  
  •  
  •