Milan, così non va, why Balotelli?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

 

adriano_galliani_milanStagione nuova problemi vecchi, il Milan di Mihajlovic sembra quello di Inzaghi ed esce con le ossa rotte dall’esordio al Franchi contro la Fiorentina. Paulo Sousa ha azzeccato tutte le mosse tattiche, lasciando il suo 4-2-3-1 per un 3-4-3 che ha creato grosse difficoltà ai rossoneri. Letale le due catene sulle fasce, Ilicic – Gilberto da una parte e Bernardeschi – Marco Alon dall’altra, con Kalinic ottima sponda centrale. Mihajlovic avrebbe potuto infoltire il centrocampo con Poli o Nocerino, schierando Bonaventura fantasista, visto che l’ex atalantino, se costretto a correre come un mediano perde poi lucidità negli ultimi 20 metri. Male Ely e Romagnoli, l’età è dalla loro parte, ma nel campionato italiano nessuno perdona il minimo errore, cresceranno e affineranno l’intesa, ma devono farlo in fretta. Bacca ha lottato in avanti, mentre Luiz Adriano è apparso lento e svogliato, in netta discesa il suo rendimento rispetto allo scintillante esordio in Coppa Italia contro il Perugia.

I tifosi milanisti sui social continuano a invocare rinforzi a centrocampo, il reparto più bisognoso di rinforzi dall’inizio del calciomercato, invece Galliani riporta in rossonero Mario Balotelli. L’infortunio di Niang, la situazione bloccata di Ibrahimovic ha spinto la società di via Aldo Rossi a pensare al ritorno del figliol prodigo. Sarà la regina di tutte le scommesse calcistiche, dovesse vincerla Mihajlovic farebbe un colpo da maestro, ma le incognite sono grosse e pesanti, i sette giorni del condor Galliani sono cominciati e sabato c’è già l’Empoli a San Siro per il riscatto.

  •   
  •  
  •  
  •