New York, derby all’italiana. Rissa e striscione offensivo. Pirlo perde 2-0

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

pirlo lampardL’isola felice della MLS inizia a scricchiolare. Il derby di New York disputatosi ieri notte è stato caratterizzato da incidenti prima della partita in un pub nei pressi dello stadio e sugli spalti è apparso un mega striscione non certo simpatico nei confronti di Pirlo e Lampard in riferimento alla loro non più verde età anagrafica. Un derby dunque all’italiana, che per una notte ha fatto sentire il campionato americano non così tanto lontano dal nostro Belpaese. Un precedente non certo ben agurante per l’intero movimento calcistico a stelle e strisce che fino ad ora aveva fatto della correttezza e della lealtà le basi del proprio essere.

Per la cronaca l’incontro è terminato 2-0 per i New York Red Bull padroni di casa con Pirlo e Lampard in ombra che di fatto hanno dato ragione a quanti li hanno raffigurati con un bastone nello striscione apparso tra i tifosi dei Red Bull. Con questa sconfitta la squadra di Pirlo si allontana dai play-off e vede ridursi sempre di più le possibilità di partecipazione alla post season. Più che il risultato del campo però a fare notizia sono stati aspetti extra calcistici che rappresentano un’assoluta novità per la MLS e che ci auguriamo restino una brutta eccezione.

  •   
  •  
  •  
  •