Sentenze calcioscommesse: Catania in Lega Pro, Teramo e Savona in D

Pubblicato il autore: Maurizio Pezzuco Segui

catania teramo

Il Catania dovrà ripartire dalla Lega Pro con 12 punti di penalizzazione da scontare nella prossima stagione, per Teramo e Savona invece la retrocessione in Serie D.
Queste le sentenze del calcioscommesse disposte dal Tribunale nazionale della FIGC in merito allo scandalo delle partite comprate dal presidente del Catania, Antonino Pulvirenti e alla partita combinata tra Teramo e Savona grazie alla quale gli abruzzesi conquistarono la promozione in Serie B nell’ultima partita dello scorso campionato di Lega Pro. Per le due società condannate nessun punto di penalizzazione, ma il Tribunale Federale ha comminato una multa di 30mila euro per entrambe.
Al Catania invece è stata comminata un’ammenda di 150mila euro. Cinque anni di inibizione e multa di 300mila euro all’ex presidente del club etneo Pulvirenti. Sanzionati tutti gli altri tesserati coinvolti Pablo Gustavo Cosentino (4 anni di inibizione e ammenda di 50.000 euro); Piero Di Luzio (inibizione di 5 anni e preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC, in continuazione, più ammenda di 150.000 euro).
Le sentenze stangano Catania e Teramo che dunque vedono sfumare la Serie B, proprio alla vigilia del sorteggio del calendario del campionato 2015 – 2016.  Martedì 25 infatti a Pescara si terrà la cerimonia ufficiale presso l’Aurum, La Fabbrica delle Idee, con la presentazione ufficiale dei calendari della nuova Serie B.

 

  •   
  •  
  •  
  •