Serie A 2015-2016, i numeri 10 delle 20 squadre del campionato

Pubblicato il autore: Giuseppe Cubello Segui

Serie A 2015-2016Serie A 2015-2016, i numeri 10 delle 20 squadre del campionato italiano – Il numero 10 è sempre stato colui che, in una squadra di calcio, riusciva a spostare gli equilibri e dare quella spinta da leader all’intero gruppo per arrivare ad un obiettivo concreto. Il 10 è il sogno di qualunque bambino, il 10 è il numero indossato dai giocatori più talentuosi e fantasiosi della storia del calcio. Fino a qualche tempo fa, chi vestiva la casacca numero 10, era considerato quasi un eroe cittadino, insomma, la maglia numero 10 non è una maglia come le altre. In passato, probabilmente, rappresentava molto di più il valore, in quanto chi la indossava doveva dimostrare lealtà, fedeltà e amore verso la maglia. Oggi la situazione è un po’ diversa, vuoi per il più facile “commercio” di giocatori, vuoi per la meno importanza data alle bandiere.

Come dimenticare alcuni numeri dieci del passato? A partire da Diego Armando Maradona, per passare da Gianni Rivera e arrivare a Michel Platinì. Senza dimenticare il signor Meazza e i più recenti Roberto Baggio, il codino più amato dagli italiani, e Alessandro Del Piero. Tutti nomi che hanno fatto la storia della Serie A italiana. Con tutto il rispetto per Kovacic, Honda e Bernardeschi, la qualità dei numeri 10 è indubbiamente calata. Ma quali sono i calciatori che vestiranno la maglia numero 10 delle 20 squadre del prossimo campionato di Serie A 2015-2016? Andiamo a scoprirlo assieme.

Curiosa la statistica riguardante la nazionalità: soltanto 4 squadre hanno affidato la maglia numero 10 ad un calciatore italiano. Ma andiamo in ordine, il numero 10 dell’Atalanta sarà Alejandro Gomez, calciatore argentino classe 1988. Il Bologna ha assegnato il numero 10 (di un certo Beppe Signori) a Matteo Mancosu, punta centrale ex Vigor Lamezia e Trapani. La neopromossa Carpi, conferma Mbakogu, l’attaccante nigeriano classe 1992 che si è reso protagonista della cavalcata verso la promozione lo scorso anno. Al Chievo Verona è Christiansen il nuovo numero 10, mentre ad Empoli non è ancora stata assegnata. La Fiorentina promuove il grande talento di Bernardeschi e gli regala la maglia numero 10, in passato indossata da Roberto Baggio e Rui Costa. Al Frosinone sarà Soddimo a vestire la casacca col numero 10, ala sinistra approdata al club nel 2013. Per il Genoa confermato Perotti – a meno che non venga ceduto -, per l’Hellas Verona, invece, continuerà ad essere Halfredsson ad indossare il numero 10.

La vera grande novità è Paul Pogba, che vestirà la maglia indossata da Del Piero e Platinì alla Juventus. Il francese, infatti, è convinto di voler scrivere un pezzo di storia bianconera con questa maglia. L’Inter sembra intenzionato a riconfermare Mateo Kovacic con la numero 10, indossato da Matthaus, Ronaldo e Sneijder. Alla Lazio sarà ancora Felipe Anderson il numero 10 biancoceleste, mentre a Milano, sponda rossonerà, la maglia di Rivera, Gullit e Seedorf rimarrà ancora nelle mani del giapponese Honda. Come noto, invece, in onore di Diego Armando Maradona la maglia partenopea numero 10 è stata ritirata.

Il Palermo si affiderà ad Hiljemark mentre una delle poche certezze rimane Francesco Totti alla Roma. Alla Samp sarà Correa a vestire la numero 10, mentre a Sassuolo spunta la novità Laribi. Il Torino non ha ancora assegnato la maglia numero 10 mentre ad Udine resiste l’altra bandiera, quella di Totò Di Natale. Passato o presente, e voi chi preferite?

  •   
  •  
  •  
  •