Supercoppa: Juventus Lazio le parole dei protagonisti

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

juventus lazio

A Shanghai è stato assegnato il primo trofeo stagionale, la Supercoppa Italiana ha visto affrontarsi Juventus Lazio con la vittoria dei bianconeri per 2-0, reti di due nuovi acquisti: Mandzukic e Dybala. E proprio l’attaccante argentino, protagonista di Juventus Lazio, al termine della gara ha dichiarato la sua gioia per il suo primo gol ufficiale in maglia bianconera. “Oggi è un’emozione diversa, segnare alla prima partita con la maglia della Juve e vincere un trofeo è un qualcosa di indimenticabile. La società ha fatto un’investimento importante per me, io cercherò di ricambiare la fiducia del mister e della società. Le urla del tecnico per qualche tunnel di troppo? Sicuramente pensavo che la palla sarebbe passata, ma l’importante è aver vinto. L’obiettivo di questa società è sempre vincere, me lo hanno detto tutti: qui si gioca per vincere, ora pensiamo già alla prossima partita. Dedico la vittoria alla mia famiglia e alla mia ragazza.” Contento anche il tecnico livornese della Juventus, Massimiliano Allegri della prova dei suoi ragazzi.

Sono molto contento per i ragazzi perché hanno dimostrato carattere, si sono adattati al campo e alla partita. Abbiamo sofferto poco e niente. Nel primo tempo ci sono state un paio di situazioni un po’ pericolose e siamo stati bravi a chiudere. – ha commentato Allegri – E’ stata una vittoria meritata, contro una buona Lazio, su un campo dove era difficile giocare. Avevamo preso sempre gol e se non prendi gol sei un pezzo avanti. Stasera i ragazzi sono stati molto bravi. Serviva questa vittoria perché era un momento importante, un momento delicato, ci vuole un po’ di pazienza.” Anche Allegri ha parlato del nuovo acquisto Paulo Dybala, che appena entrato ha realizzato il gol che ha messo in tranquillità la partita. “Abbiamo un bel po’ di giovani dentro, che hanno grande qualità. Basta vedere Dybala, quando è entrato ha fatto un bel gol, si è mosso bene. Paghiamo un po’ di inesperienza e quindi ci vuole un pochino di pazienza, con le vittorie, con l’autostima, sicuramente riusciremo a crescere. La Juve c’è ancora.”

Di umore completamente opposto è il tecnico biancoceleste Stefano Pioli che sperava in un altro risultato. “Non siamo contenti, ci sarebbe piaciuto ovviamente vincere. Non ci siamo riusciti. Un po’ per la prestazione, per la nostra qualità di giocate e la velocità. Abbiamo creato alcune situazioni che potevano diventare molto pericolose. Poi quando hanno potuto, hanno mandato la palla in rete. Il calcio è così. Purtroppo oggi contava il risultato, che non ci ha dato soddisfazione. Partita equilibrata e difficile. Ero convinto che la prima squadra che avesse segnato avrebbe probabilmente vinto. Sono fiducioso per il nostro futuro, ho visto una squadra con tanto cuore. Entrambi le squadre hanno creato poco, la prima rete è stata frutto di un rimpallo. La Juventus poi ha chiuso tutti gli spazi.” Poi una battuta sul prossimo importante impegno per la Lazio il preliminare di Champions League contro i tedeschi del Bayer Leverkusen. “Pensiamo subito al Bayer LeverkusenSono fiducioso, è un’avversaria impegnativa, ma possiamo dimostrare di essere all’altezza.”

  •   
  •  
  •  
  •