Teramo in serie D, ma Campitelli prepara il ricorso

Pubblicato il autore: Susanna Terribile Segui

teramoTeramo Calcio in serie D: il sogno della B è andato in fumo.

La sentenza di primo grado è stata espressa dal Tribunale Federale della Lega Cacio: Teramo in Serie D senza alcun punto di penalizzazione, 4 anni di interdizione dai campi di calcio per il presidente Campitelli. Stessa sorte per il Savona. Campitelli ha prontamente annunciato che farà ricorso. Il verdetto del giudice è stato espresso dopo aver ascoltato l’arringa difensiva dei legali, ma non c’è stato nulla da fare, la notizia del Teramo in D è stata ormai ufficializzata. Da Catanzaro è arrivata la conferma della responsabilità diretta del presidente Luciano Campitelli. Tra dieci giorni inizia il processo d’appello a cui sia Teramo che Savona faranno ricorso. Intanto il Teramo Calcio deve accettare la sentenza e la Lega deve emanare al più presto il calendario di Serie B.

L’attesissima sentenza, seguita da tutte le parti d’Italia, è arrivata in mattinata. La notizia della retrocessione del Teramo ha gelato l’intera città e intorno alle 10 era già nota per le vie cittadine.

Sempre dal Tribunale di Catanzaro arrivano anche le altre notizie riguardanti il caso denominato Dirty Soccer:  Catania retrocesso in Lega Pro con 12 punti di penalizzazione, squalifica di 5 anni per Antonio Pulvirenti e 300 mila euro di multa da pagare. Ancora non è ufficiale la promozione, nonostante l’uscita al primissimo turno dei play-off, dell’Ascoli Picchio.

  •   
  •  
  •  
  •