Vidal ingrato: “La Juve? sono andato via perché non vince”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

Arturo-VidalArturo Vidal giura amore eterno alla sua nuova squadra e lancia messaggi al veleno al suo vecchio club: via dalla Juve per colpa di quella finale persa a Berlino contro la corazzata Barcellona. Dalla Germania giungono delle dichiarazioni che faranno discutere. Parole e musica di Arturo Vidal, fino a ieri simbolo incontrastato di classe, grinta e personalità. E di un attaccamento alla maglia davvero ammirabile. Le dichiarazioni di oggi fanno male: i tifosi della Juve sono furiosi con Vidal: quelle parole, non se le aspettavano proprio. La Juve, in Europa, non sa vincere. Meglio cambiare aria e andare a vincere dove vincere si può. Questo, in estrema sintesi, il pensiero cinico di Vidal.

Il cileno è stato chiaro nell’intervista rilasciata oggi alla Sportbild: “La sconfitta in finale di Champions contro il Barcellona mi ha fatto pensare alla partenza. E’ stata una sconfitta davvero frustrante. E quella serata di Berlino è stata importante per decidere di lasciare la Juventus. Ho fatto questa scelta perché sono sicuro che con il mio nuovo club questo non avverrà più e avrò la possibilità di raggiungere il mio principale obiettivo: vincere la Champions League. Un acquisto da cifre folli, quello di Vidal, con i 37 milioni pagati dal Bayern per assicurarsi il suo cartellino. Ma più che l’eccezionale offerta economica del club bavarese, (6,5 milioni di euro a stagione), a convincere il cileno a lasciare la Juve per accasarsi al Bayern, sarebbe stata quella triste notte del 6 giugno a Berlino. I tifosi della Juve ne prendono atto. Il guerriero, da oggi, è un po’ più lontano dai loro cuori.

  •   
  •  
  •  
  •