8 settembre 1996: la magica cavalcata di George Weah- VIDEO

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

weah

Milano, 8 settembre 1996. il Milan, che ha vinto il campionato l’anno prima, quel giorno si appresta ad affrontare il Verona nell’incontro valevole per la prima giornata del campionato 1996/1997 che, per la cronaca, sarà una delle stagioni peggiori della storia del Milan. I rossoneri partono male e a fine primo tempo sono sotto di un gol, con gli scaligeri in vantaggio grazie ad un gol di Totò De Vitis. Nel secondo tempo però le cose vanno diversamente e il Milan grazie ad una doppietta di Simone riesce a ribaltare la situazione. A questo punto si arriva al minuto 43 della ripresa e il Verona usufruisce di un corner. Il cross è palesemente sbagliato e finisce sui piedi di Weah che si trova nella sua area di rigore. A questo punto inizia lo show: il liberiano parte palla al piede dalla sua area di rigore, seminando tutti gli avversari che si trova di fronte; arrivato a centrocampo riesce con forza a vincere un contrasto, poi dribbla un altro avversario e con un tocco vellutato la mette dove Guardalben, all’epoca portiere dei veneti non può proprio arrivarci. Una corsa di 60 metri in cui l’ex numero 9 rossonero mise in mostra tutte le sue qualità: forza fisica, velocità e tecnica. Il gol più bello della carriera di Weah, una rete che molto probabilmente fece emozionare un’intera generazione di adolescenti al Milan e al calcio.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: