Crisi Juve: pronti tre grandi ex in caso di esonero di Allegri

Pubblicato il autore: Redazione Segui

crisi juve

Si può parlare di crisi Juve? Per una squadra che viene da quattro scudetti consecutivi e da una finale di Champions League, decisamente sì. Cinque punti in sei partite rappresentano una tabella di marcia insufficiente forse anche per salvarsi, figuriamoci per ambire nuovamente al primo posto in campionato. Ecco che, dunque, parlare di crisi Juve non è poi così fuori luogo. In questi casi, come sempre, chi rischia di più è l’allenatore, quell’Allegri accolto con grande scetticismo lo scorso anno, che poi riuscì a zittire tutti con risultati e prestazioni al top. Adesso, però, dopo questo avvio così stentato i mugugni sono tornati prepotentemente a farsi sentire e le voci di un possibile esonero di Allegri iniziano ad affacciarsi all’orizzonte.

Crisi Juve: i nomi per il post Allegri

A parole, la dirigenza ha confermato la propria fiducia al tecnico livornese, ma cosa potrebbe accadere se la Juventus dovesse perdere anche le prossime due partite, vale a dire in Champions contro il Siviglia e in campionato con il Bologna? La crisi Juve, a quel punto, diverrebbe conclamata e Allegri indifendibile. E’ per questo che, sotto traccia, Marotta si sta muovendo per sondare la disponibilità di un possibile sostituto di Allegri e la scelta sembra orientata su qualcuno che in passato ha già allenato la Vecchia Signora. Tre i nomi su tutti, di grandissimo livello: Ancelotti, Capello e Lippi, in ordine alfabetico e non di preferenza. Un problema potrebbe essere rappresentato dall’ingaggio “monstre” di tutti e tre, perché stiamo parlando di allenatori top al mondo, anche se qualcuno di loro, forse, ha un po’ di ruggine addosso. Non sembra, però, un problema insormontabile perché, per riuscire a superare la crisi Juve, la dirigenza è disposta a spendere pur di ingaggiare qualcuno che conosce bene l’ambiente e ha dimostrato di poter vincere su qualsiasi panchina europea e mondiale. Alle spalle di Ancelotti, Lippi e Capello ci sono altri due allenatori d’esperienza, seppur non vincenti come i primi tre: Mazzarri e Spalletti. Ma questo è un altro discorso e si vedrà. Per adesso, aspettiamo le prossime due partite per vedere a che livello è la crisi Juve, se poi ci sarà l’esonero di Allegri starà alla società fare tutte le opportune valutazioni del caso.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Mantova-Triestina Serie C, streaming e diretta tv Sky Sport?