Christian Vieri cacciato dal casinò di Venezia, la replica attraverso twitter

Pubblicato il autore: Susanna Terribile Segui

Christian-Vieri-744x445

Bobo Vieri è indubbiamente il più energico tra gli ex calciatori passando dagli stadi di mezz’Europa, ai salotti televisivi e alle discoteche più modaiole delle Canarie, ma ieri sera sembrava decisamente infuriato al Casinò Ca’ Vendramin Calergi di Venezia. L’oggetto della discussione all’ingresso del casinò è stata la giacca talmente obbligatoria alla Ca’ Vendramin da poterla noleggiare anche all’ingresso, ma Bobo proprio non la desiderava ieri sera e dopo un cartellino giallo come avviso della ferrea legge della casa da gioco, rimedia un clamoroso rosso con effetto immediato: Vieri cacciato dal casinò.

La notizia è stata riportata dal Corriere del Veneto insieme alle parole di Vittorio Ravà, amministratore delegato della Ca’ Vendramin Calergi di Venezia che si è mostrato indignato per il comportamento di Vieri che ha anche lanciato il biglietto al personale che presiedeva l’ingresso:

I personaggi famosi hanno oneri e onori, le regole sono uguali anche per loro e il rispetto di chi lavora deve essere assoluto.

La replica di Bobo, schiettissima, è arrivata prontamente attraverso due cinguettii su twitter ed è stata indirizzata esplicitamente a Vittorio Ravà:

VIERI

  • Caro rava’ 2 cose , la 1 Perche
    non dici Che il giorno prima mi avete fatto entrare senza giacca?? Che non era in problema..
  • 2. Me ne’ sono andato io non voi che non mi avete fatto entrare. Ridicoli

 

 

 

 

 

Dura lex, sed lex! Anche per Bobo Vieri.

  •   
  •  
  •  
  •