Girone Roma, come cambiano gli scenari di champions dopo due giornate

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui

girone roma

Girone Roma:

Cercare di limitare i danni con il Barcellona, assicurarsi il bottino pieno contro il Bate Borisov e giocarsi tutto con il Bayer Leverkusen facendo magari 4 punti: erano questi, più o meno, i propositi dei tifosi della Roma al momento del sorteggio dei gironi di Champions League quando l’urna di Monte Carlo aveva svelato la composizione del gruppo E.

Il campo però sta rivelando sviluppi completamente diversi da quelle che erano le attese (o speranze) dei giallorossi. La durissima sconfitta di Borisov ha riportato il morale ad un livello bassissimo nell’ambiente e quello che sembrava un girone alla portata – o quantomeno più agevole del girone di ferro dello scorso anno – si sta rivelando un incubo. Dopo il pari contro i blaugrana all’Olimpico, che aveva acceso entusiasmi e autostima, gli scenari si sono improvvisamente complicati. E non poco.  E poteva andare anche peggio dal momento che il Bayer Leverkusen dopo la fine del primo tempo era addirittura avanti al Camp Nou prima della rimonta firmata da Sergi Roberto e Suarez. Adesso la Roma è all’ultimo posto del girone con un solo punto e deve inseguire sia il Bate che il Bayer a quota 3 punti mentre il Barcellona, primo a 4 pt, può prendere la fuga.

Leggi anche:  Cluj-Roma, Fonseca: "La nostra missione è vincere"

Sarà di cruciale importanza per i giallorossi il prossimo doppio impegno contro i tedeschi dove anche solo una sconfitta rischierebbe di compromettere definitivamente il cammino europeo della squadra di Garcia. Potrebbero anche non bastare 4 punti contro il Bayer e l’eventuale vittoria contro il Bate all’Olimpico (ma la serata di ieri insegna che è meglio non fare tabelle contro i bielorussi) se il Barcellona dovesse vincere le prossime tre gare (due contro il Bate, e la sfida casalinga contro la Roma) e con il rischio quindi che arrivi con il primo posto in tasca e “sazio” alla Bayarena nell’ultima giornata. Discorsi antipatici ma che vanno tenuti in considerazione. Ma così facendo potremmo fare l’errore di considerare certi i tre punti dei tedeschi a Borisov nel penultimo turno, cosa non scontata se il Bate sarà quello visto ieri. La lotta dunque potrebbe rivelarsi persino a tre squadre per un posto alle spalle del Barça, e, se non si fa attenzione, il rischio è di mettere a repentaglio anche un eventuale terzo posto – nel peggiore dei casi – valido per l’accesso in Europa League. Questo Bate Borisov infatti ha dimostrato di essere tutt’altro che una cenerentola in questo gruppo.

Leggi anche:  Liverpool-Atalanta 0-2: spettacolo della Dea

Senza contare il discorso relativo alla differenza reti in caso di arrivo di due o più squadre a pari punti – situazione già verificatasi lo scorso anno. Il passivo di ieri in Bielorussia poteva rivelarsi pesante come un macigno se fosse rimasto di 3-0. La Roma attualmente ha una differenza di -1, il Bate di -2 ma il Bayer vanta attualmente un +2. Un altro punto da non trascurare, in quello che si sta rivelando un girone molto più complicato del previsto.

Tanti, troppi calcoli che la squadra giallorossa può spazzare via solo cominciando a vincere già dal prossimo impegno a Leverkusen.

 

Girone Roma, la classifica del gruppo E

Barcellona 4

Bayer Leverkusen 3

Bate Borisov 3

ROMA 1

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: