Ibrahimovic: “Al Milan sono disperati”

Pubblicato il autore: Luca De Iaco Segui

Ibrahimovic
In una delle più attive in assoluto sessioni di calciomercato estivo, sono stati tanti i nomi di calciatori che hanno cambiato maglia facendo, in alcuni casi, infuriare la tifoseria per il “tradimento” del proprio beniamino passato ad una squadra rivale; ne sanno qualcosa in Inghilterra dove il Chelsea di Mourinho ha ceduto lo storico portiere Cech all’Arsenal oppure, senza guardare troppo lontano, a Milano dove Hernanes è passato dall’Inter ai rivali storici della Juventus.

Uno dei sogni proibiti di diverse squadre europee e non solo è stato Ibrahimovic, il quale ha ricevuto prima delle richieste informali dal Chelsea e dal Manchester United, poi delle offerte più concrete dal Galatasaray e dal Milan dove i tifosi hanno sperato fino all’ultimo il ritorno dello svedese. L’attaccante di Malmoe è rimasto però a Parigi, in cui afferma di trovarsi molto bene e di non voler lasciare il club francese nell’immediato.
Come riportato sul sito gazzetta.it, il calciatore 33enne in un’intervista ha affermato di esser contento di aver ricevuto così tante offerte da diverse squadre nonostante la sua età, ma per chi fosse interessato ad acquistarlo deve parlare con il proprio agente Raiola. Parlando poi riguardo il suo mancato passaggio Milan lo svedese ha risposto così: “Sono felice a Parigi ma so che a Milano erano un po’ disperati” ma più che disperati i tifosi rossoneri si sono sentiti frustrati per una trattativa che era stata presentata come una semplice formalità, con tanto di “parola d’onore” di Ibra data al presidente Berlusconi che era già pronto a riaccoglierlo a braccia aperte. Interrogato in fine sulla questione di un suo futuro ritiro, lo svedese ha risposto di non avere intenzione di appendere le scarpette al chiodo per adesso (forse tenta fino all’ultimo la vittoria della Champions o del Pallone d’Oro?) ma nel momento in cui prenderà coscienza del non voler più continuare a giocare, lo dirà chiaramente e con preavviso. Il mondo del calcio naturalmente spera che un campione mondiale come Ibra possa giocare ancora per anni e anni deliziando i tifosi e in generale tutti gli amanti del calcio con i suoi numeri e la sua immensa classe.

  •   
  •  
  •  
  •