Il Napoli operaio di Sarri

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

SARRI STAMPA

Maurizio Sarri, è uomo di provincia. Ad Empoli, si è fatto conoscere, portando la squadra in A, salvandola, con un bel gioco ed ottimi successi. Ora è a Napoli, territorio diverso, difficile ma pieno di passione. C’erano già dei dubbi, dopo la gara col Sassuolo, ora avendo scelto il 4-3-3 ha dato una scossa all’ambiente azzurro, che sembra in rialzo. Stasera si va a Modena a vedersela col Carpi, squadra che vorrà un riscatto dopo il risultato di domenica con la Fiorentina. La provincia. Bestia nera del Napoli. L’anno scorso non ricordiamo tanti risultati utili raccimolati in campi più piccoli e nascosti dalle metropoli e le big italiane. Ma Sarri, viene da lì, e qualcosa sa, conosce come affrontare l’avversario, e preparare poi, la gara del San Paolo con la Juve, in modo diverso, più convinto e sicuro, e tenere la Juve con un punto in più in classifica. Ci saranno dei cambi, questo è sicuro, ma il modulo, ormai, sembra essere la prima convinzione dopo i bei risultati di questi giorni. Il Napoli, deve diventare provinciale, meno altolocato, e nobile, più operaio, e magari i risultati continueranno ad arrivare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Maradona, omaggio del PSG, ma Icardi scatena la polemica