Inter, Ferrero afferma: “Eder vale 100 mln e Icardi è stato svenduto”

Pubblicato il autore: Andrea Russo Segui

MASSIMO-FERRERO

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, non passa mai inosservato quando rilascia delle dichiarazioni. Il vulcanico presidente doriano non le manda a dire all’Inter e ritorna sulla trattativa tra Inter e Samp per Eder, sfumata nelle ultime ore di mercato. A sampdorianews.net, Ferrero afferma: “Eder vale 100 mln e Icardi è stato svenduto”. Massimo Ferrero, soprattutto, insiste sul fatto che l’offerta dell’Inter per Eder era veramente ridicola e che non voleva che la Samp ripetesse lo stesso errore fatto con Mauro Icardi, passato all’Inter con un’offerta che non riavvicinava neanche, secondo il presidente blucerchiato al suo valore. Ferrero, infatti, prosegue: “Oggi diamo il vero valore ai giocatori, prima venivamo considerati una squadra di provincia. La Sampdoria non è meno dell’Inter, ora stiamo tutti capendo il vero valore della Samp, che non è una squadra di seconda fascia. Per me Eder vale 100 milioni, però se un Icardi lo diamo via a 10 milioni significa che non diamo il valore giusto. Sono venuto qui per vincere e per valorizzare. L’Inter è partita con 8 milioni, ma che è?”. Certo lasciar partire Icardi per 10 milioni non è stata una grande mossa da parte della vecchia dirigenza della Sampdoria, ma arrivare a dire così platealmente che Eder vale 100 milioni mi sembra una delle tantissime esagerazioni del vulcanico presidente sampdoriano. L’italo-brasiliano è di certo un ottimo giocatore, fondamentale per la Sampdoria e sarebbe importante per qualsiasi squadra in cui si ritrovasse a giocare. Ferrero afferma: “Eder vale 100 mln e Icardi è stato svenduto” e, per quanto riguarda il bomber argentino, sono assolutamente d’accordo, ma 100 milioni sono decisamente troppi e, inoltre, credo proprio che Massimo Ferrero, in preda all’entusiasmo, stia decisamente sopravvalutando la sua squadra, che certo non è una squadra di seconda fascia, ma non si può certo mettere agli stessi livelli di una squadra importante e blasonata come l’Inter.

  •   
  •  
  •  
  •