Juve, l’inizio peggiore degli ultimi 35 anni. Ma lo scudetto è ancora possibile

Pubblicato il autore: Fabrizio Annis Segui

juventusSPECIALE SUPERNEWS. JUVE, L’INIZIO PEGGIORE DEGLI ULTIMI 35 ANNI. MA LO SCUDETTO E’ ANCORA POSSIBILE

La Juventus, nell’attuale campionato di Serie A, non ha sicuramente avuto un inizio memorabile. Diversi giocatori sono cambiati rispetto all’undici titolare delle precedenti stagioni. Evidentemente gli addii di Vidal, Pirlo, e Tevez devono ancora essere “metabolizzati”. Nonostante le due iniziali sconfitte, i bianconeri nelle ultime tre partite hanno ottenuto tre risultati utili consecutivi (quattro, considerando la vittoria esterna in Champions League contro il Manchester City) formati da due pareggi e una vittoria. Pareggi che – nonostante tutto – sanno di beffa per come sono arrivati. Purtroppo, per tornare a far parte della corsa scudetto, serve un’inversione di tendenza repentina. L’Inter, attuale capolista ed ancora imbattuta, è già a +10. SuperNews ha analizzato le precedenti 35 stagioni della Juve, a partire dall’edizione 1980/1981, per verificare se altre volte in passato si sia resa protagonista di avvii di campionato particolarmente difficili e se, in tal caso, sia comunque riuscita a rimontare e vincere il campionato.

Le prime 5 giornate più “magre” di sempre

CAMPIONATOPUNTI PRIME 5 GIORNATE
(3 punti a vittoria)
PIAZZAMENTO FINALE
2015/20165
1980/198161
1984/198566
2010/201177
1992/199394
1988/198994
2011/201291
1987/198897
2008/200993
1990/199197
1982/198392
2000/2001102
1989/1990104
2007/2008103
1993/1994102
1996/1997101
1999/2000102
1998/1999107
2001/2002101
1997/1998111
1995/1996112
1994/1995111
1991/1992112
1986/1987112
2002/2003111
2003/2004133
2004/2005131
2013/2014131
1983/1984131
2009/2010137
2012/2013131
1985/1986151
2005/2006151
2014/2015151
1981/1982151

Dalla tabella, la prima evidenza che si può osservare è che, da oltre 35 anni a questa parte, la Juventus non si è mai trovata nella situazione di totalizzare soltanto cinque punti nelle prime cinque partite. Si tratta di uno degli inizi di campionato più risicati di sempre, e questo rende difficile ipotizzare una Vecchia Signora ancora in lizza per il titolo.

Scudetto con 6 punti in 5 giornate, l’unica impresa dopo un avvio disastroso

Soltanto nel 1980/1981 la Juve è riuscita a racimolare un numero di punti così basso nelle prime cinque giornate, ovvero cinque; ma solo perché il vecchio regolamento prevedeva il conseguimento di due punti a vittoria ed uno per i pareggi. Adattando la classifica al nuovo regolamento, i bianconeri quella stagione avrebbero totalizzato sei punti nelle prime cinque giornate, chiudendo la classifica finale al primo posto. La nota lieta è che non solo la Juventus riuscì a rimontare e vincere lo scudetto, ma che ci riuscì in un campionato formato da 16 squadre e con soltanto 30 partite a disposizione anziché 38 come avviene ora.

Un avvio di campionato simile, la Juventus lo ebbe nel 1984/1985 quando – proprio come quattro stagioni prima – ottenne cinque punti secondo il vecchio regolamento, e sei punti con le nuove regole vigenti. In tale occasione la Juve concluse il campionato al sesto posto, non riuscendo nell’impresa di rimontare. Il terzo ed ultimo avvio dei bianconeri simile a quello odierno si verificò nel 2010/2011 quando Del Piero e compagni totalizzarono sette punti nelle prime cinque giornate, e terminarono il campionato addirittura in settima posizione.

Solo nel 2011-12 la Juve vinse lo scudetto con meno di 10 punti nelle prime 5 giornate

Negli ultimi 11 anni, da quando il campionato di Serie A prevede il girone da venti squadre, la stagione in cui la Juve vinse lo scudetto ottenendo meno punti nelle prime partite fu nell’anno 2011/2012 quando i bianconeri partirono con nove punti nelle prime cinque gare. In tutte le altre edizioni del campionato italiano in cui fu la Vecchia Signora a trionfare, si può notare come i bianconeri riuscirono ad andare sempre in doppia cifra in classifica nelle prime cinque giornate tranne, appunto, nel 1980/1981 e nel 2011/2012.

Se la Juve fosse riuscita a portare a casa i tre punti mercoledì scorso contro il Frosinone, si ritroverebbe a quota sette punti in classifica, con la possibilità di “inseguire” una rimonta simile a quella dell’80/81. I precedenti non aiutano, però mai dire mai: riuscirà la Juventus ad invertire la rotta e smentire tutti, tifosi e non? Lo scudetto è ancora possibile? Parola al campo, con la speranza di scrivere un altro pezzo di storia tra poco meno di otto mesi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: