Juventus: chiudere la curva? “Penalizzati gli abbonati”

Pubblicato il autore: Anna Campani Segui

tifosi-juventus1

Ricorso respinto, i cancelli della curva sud dello “Stadium” resteranno chiusi durante la prossima partita casalinga contro il Chievo. A niente è valso il ricorso della società che ha tentato di scongiurare la chiusura.

Dopo il ricorso presentato dalla Juventus il collegio di garanzia aveva sospeso temporaneamente la decisione in merito, per effettuare un approfondimento dei fatti. La decisioni rimandata ad oggi, aveva permesso ai bianconeri di disputare la prima di campionato contro l’Udinese con la curva regolarmente aperta al pubblico.

La decisione di chiudere la curva sud avvenne dopo la bomba carta esplosa lo scorso 26 aprile in occasione del derby contro il Torino che provocò dieci feriti.

La società ha espresso la sua contrarietà con questa nota: “In occasione della partita Juventus-Chievo la Tribuna Sud rimarrà chiusa, in seguito alla decisione del Collegio di Garanzia dello Sport del CONI. Tale decisione, che ha confermato i precedenti gradi di giudizio, colpisce la Juventus e parte dei suoi abbonati nonostante l’autore del reato non sia né abbonato né fosse in possesso di regolare biglietto per accedere allo Stadio Olimpico in occasione del derby di aprile”.

La società ha colto l’occasione per puntare il dito sulla sicurezza negli stadi italiani “L’urgenza di adeguare tutti gli stadi di Serie A alle più comuni misure e tecnologie perché le responsabilità collettive e, soprattutto, individuali, siano rapidamente acclarate e sanzionate in occasione di incidenti deplorevoli come quello avvenuto nello Stadio Olimpico di Torino. Da aprile ad oggi nulla è successo”.

La polemica bianconera si è conclusa con la decisione di non riproporre l’iniziativa Gioca con Me – Tifa con me, che nelle stagioni scorse aveva coinvolto migliaia di bambini in deroga ad analoghi provvedimenti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: