Manchester United, infortunio choc di Shaw

Pubblicato il autore: Giuliano Tufillaro Segui

infortunio shaw

 

 

 

E’ il 20esimo minuto della partita Psv Eindhoven-Manchester United, valida per il primo turno dei gironi di Champions League. Il giovane terzino sinistro degli inglesi, Luke Shaw, tenta una sortita offensiva dopo uno scambio in area, ma viene colpito in maniera tremendo da un intervento killer del centrale messicano dei campioni d’Olanda, Hector Moreno, che entra a col piede a martello e a massima velocità. Il tempo sembra fermarsi, l’impressione generale che scatta immediata è che si tratti di qualcosa di molto serio. Sia i compagni del Manchester che gli avversari dell’Eindhoven si lasciano andare a gesti di paura e sconforto, persino l’autore del gesto violento sembra molto spaventato da quanto successo. Il giovane Shaw viene portato via in barella dagli infermieri, indossando una mascherina con dell’ossigeno che gli faciliti la respirazione, probabilmente  consapevole di come la sua stagione sia da considerare già chiusa. Poco dopo arriva il terribile responso, purtroppo prevedibile, degli effetti del folle intervento di Moreno su Shaw: frattuta scomposto di tibia e perone della gamba destra. Infortunio che costringerà Shaw a stare lontano dai campi per moltissimo tempo. Incredibile come l’arbitro italiano Rizzoli non abbia nè fischiato il fallo nè ammonito Hector Moreno, che infatti avrebbe poi segnato il gol del pareggio dell’Eindhoven dopo il vantaggio del Manchester United.

Leggi anche:  Champions League, Lazio-Zenit: le formazioni ufficiali

Luke Shaw, vent’anni, è da tempo considerato uno terzini più promettenti e talentuosi del calcio inglese, già nel giro della nazionale maggiore. Ha iniziato la sua carriera nel Southampton e nel 2014 è stato acquistato dal Manchester United per la faraonica cifra di 40 milioni di euro. E’ stato convocato dall’Inghilterra agli ultimi mondiali brasiliani, dove ha giocato una partita, 0-0 con il Costa Rica. Tramite il suo profilo Twitter Luke Shaw ci ha tenuto a rassicurare tutti i suoi supporters e coloro che gli hanno scritto molti messaggi manifestando la loro solidarietà. “Ringrazio tutti per i messaggi” ha scritto, “non ci sono parole per descrivere quanto sto soffrendo, la strada per il recupero inizia adesso. Tornerò più forte”.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •