Milan, Bertolacci va k.o.: problemi in vista del derby

Pubblicato il autore: Daniele Triolo Segui

Bertolacci

Il Milan perde pezzi a centrocampo: ieri sera, contro Malta, si è infortunato Andrea Bertolacci. Chi giocherà al suo posto contro l’Inter?

Brutte notizie per il Milan. Andrea Bertolacci, con tutta probabilità, sarà costretto a saltare il derby contro l’Inter, in programma domenica 13 settembre alle ore 20.45. Bertolacci, infatti, si è infortunato ieri sera con la maglia della Nazionale italiana, nel corso della partita vinta dagli azzurri di Antonio Conte per 1-0 contro Malta. Il CT non potrà ovviamente contare sull’ex Genoa per la gara che l’Italia dovrà giocare domenica sera a Palermo contro la Bulgaria. Bertolacci è andato k.o per un problema muscolare all’adduttore destro: non si conosce ancora la gravità dell’infortunio. Nelle prossime ore, Bertolacci, che ha lasciato il ritiro dell’Italia, si sottoporrà a tutti gli accertamenti del caso con lo staff medico rossonero. Naturalmente, sembra improbabile una sua presenza nella stracittadina che segnerà la ripresa delle ostilità in Serie A.

Chi giocherà al posto di Andrea Bertolacci, quindi, nel centrocampo a 3 di Siniša Mihajlović? Il tecnico serbo, ieri sera, è uscito dallo stadio ‘Martelli‘ di Mantova letteralmente infuriato, nonostante la vittoria per 3-2 contro la locale formazione di Lega Pro. Mihajlović ha messo nel mirino tutti quei giocatori che, seppur poco utilizzati finora, ieri non ha fornito la prestazione con gli attributi che, legittimamente, ci si aspettava: “Se pensiamo di vincere solo perché ci chiamiamo Milan, non va bene. Dipende tutto dall’atteggiamento: se non si corre, non si va da nessuna parte – ha spiegato ai microfoni di Premium Sport -. Se lo spirito è questo, poi, quando qualcuno non gioca, non si deve lamentare. È il campo che parla e, quando ci sono queste occasioni, bisogna sfruttarle“.

Nel mirino di ‘Miha’, oltre ai due difensori della Primavera, Mondonico e Zucchetti (“Noi siamo il Milan e dobbiamo fare il massimo in tutte le partite. Quando non si fanno le cose, si pagano le conseguenze: dietro avevamo due ragazzini, ma anche loro devono dare molto di più”, ha sottolineato), sicuramente l’atteggiamento di giocatori come Suso, Antonio Nocerino ma, soprattutto, Riccardo Montolivo, ieri di nuovo capitano e nel cuore del centrocampo rossonero. Ma, come sempre, sotto tono e quasi invisibile. Adesso, senza Bertolacci, con quale spirito Mihajlović può pensare di potersi affidare a Montolivo regista con Nigel De Jong interno? Qualche timida chance di partire dall’inizio nel derby potrà averla, al contrario, Andrea Poli, tra i più dinamici del centrocampo visto in campo ieri sera.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: