Mr Bee fa agitare Berlusconi, non si presenta ad Arcore

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

mr bee

Non bastavano i risultati negativi del Milan a far agitare il compleanno del presidente Berlusconi, oggi 29 settembre compie 79 anni, anche la notizia del mancato arrivo del socio Mr Bee, atteso ad Arcore per la firma del contratto.  Infatti il nuovo azionista era atteso a Milano per il closing del bonifico dei 480 milioni di euro, pari al 48% delle quote societarie rossonere, ma di Mr Bee si sono perse le tracce anche se ufficialmente il ritardo è dovuto a problemi tecnici. In effetti la naturale scadenza era posta al 30 settembre e non preoccupa più di tanto i vertici Fininvest, anche se qualcosa si è rotto. Mr Bee ha chiesto di prolungare la firma del contratto del 48% delle azioni del Milan, preso in agosto a Villa Certosa e questo spiega il ritardo del milionario tailandese. Tauchebol è in attesa a Milano, pare che sia partito proprio per spiegare questo ritardo nel pagamento e chiederà la proroga di 3 o 4 settimane.

Leggi anche:  Dove vedere Milan Celtic, live streaming e diretta tv Europa League

Questo ritardo non causa problemi al Milan, in quanto i 90 milioni del mercato sono stati messi dalla famiglia Berlusconi per rilanciare le sorti del diavolo, anche se questo inizio di campionato ha mostrato ancora i soliti problemi. Ma Berlusconi non festeggerà un compleanno sereno, infatti filtrano delle voci su cui l’accordo potrebbe non farsi più, nonostante le rassicurazioni dello stesso presidente, dichiarando che la firma era solo una formalità. Notizie dicono che Mr Bee non avrebbe ancora trovato tutti i soldi del contratto e stia cercando tempo per racimolare la somma richiesta. Intanto arrivano notizie anche sul fronte stadio. Molto probabilmente non ci sarà uno stadio tutto rossonero e si continuerà a dividere San Siro con i cugini nerazzurri, infatti da Fondazione Fiera arriva la decisione di rinunciare al Portello e di terminare entro tre settimane la guerra cominciata con il Milan, con la revoca della vittoria dei rossoneri. Per questa ragione l’unica strada porta a San Siro con la convivenza difficile con l’Inter.

  •   
  •  
  •  
  •