Pallotta alla Gazzetta: “Anche il Barcellona si può battere”

Pubblicato il autore: Saverio Felici Segui

pallotta

Carica gli animi James Pallotta in vista del match più importante della neonata stagione romanista, in Champions e non. Intervistato dalla Gazzeta dello Sport, il presidente della squadra giallorossa ha dato le sue impressioni sulla gara di stasera, fiero per l’acquisto di Dzeko (“è il giocatore che ci mancava”) e non lesinando due parole sul futuro di Francesco Totti, le cui dichiarazioni riguardo un possibile ritiro a fine stagione montarono un polverone sullo stesso Pallotta, e su tutta la dirigenza, durante la scorsa stagione. Ora però l’unico obbiettivo per la Roma è superare lo scoglio del big match europeo, che l’anno scorso, contro il Bayern, inflisse alla squadra un contraccolpo che condizionò la stagione intera. Su questo, come su molto altro, Pallotta sembra fiducioso.

Ecco le dichiarazioni del presidente romanista:

Con Dzeko abbiamo davanti un vero centravanti, un giocatore come lui ci mancava ormai da 10-12 anni. Totti resta sempre un grande, ma avere un vero cannoniere è una cosa diversa. Francesco comunque è ancora in gran forma. Speriamo che resterà con noi per tutta la vita, ma per ora non abbiamo ancora parlato del fatto di diventare manager. Il futuro della squadra? E’ molto difficile fare bene in così poco tempo, ma facendo una grande partita anche una squadra come il Barcellona si può battere.

  •   
  •  
  •  
  •