Roma, grigia come la maglia

Pubblicato il autore: Giuseppe Porro Segui

roma maglia grigiaIeri sera abbiamo assistito ad un vero e proprio suicidio tattico della compagine giallorossa. Un primo tempo completamente regalato alla formazione bielorussa, con errori individuali (vedi Sczcesny, colpevole almeno di un gol e mezzo). I giallorossi hanno giocato otto minuti circa del primo tempo, per poi sparire dal campo per tutta la prima frazione.

Pronti via con in campo Sczcesny (che errore sul secondo gol), Florenzi (acciaccato, i tre gol arrivano tutti dalla sua parte), Iturbe (altra occasione persa dal giovane argentino) e Salah (evanescente, il peggiore in campo), regalando di fatto il campo ai veloci bielorussi.

Si corre ai ripari, dopo mezz’ora e tre gol subiti, togliendo Vainqueur  (che non stava giocando male) per Iago Falque (acciaccato, ma tra i  migliori in campo), proponendo un 4-2-4 da confusione mentale.

Leggi anche:  Milan, Galliani: "Con il gol di Muntari avremmo vinto e cambiato la storia"

Ripresa: entra Torosidis (tra i migliori) per Iturbe, e la Roma ritrova senso tattico e gioco schiacciando il Bate Borisov nella sua metà campo e sfiorando il pari (traversa di Florenzi nel finale sul 3-2).

Conclusioni: prima frazione buttata, e secondo tempo ben giocato, con un pizzico di raziocinio la Roma avrebbe potuto portare a casa i tre punti.

I migliori: Gervinho, Iago Falque, Manolas e Torosidis. I peggiori: Salah, Iturbe, Sczcesny, Florenzi, Garcia e…la maglietta grigia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: