Sinisa a Berlusconi: “Presidente, così non va”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

untitledsSummit a Villa San Martino. Sinisa Mihajlovic invitato dal presidente Berlusconi. Era presente anche Galliani. Berlusconi ha voluto vederci chiaro e ha inteso farsi spiegare tutto dall’allenatore serbo. Questo Milan non va, sarebbero state le parole di Mihajlovic al presidente: Sinisa è deluso e vede un Milan indietro nella condizione generale e svogliato sul piano tattico. Mihajlovic ha aggiunto a Berlusconi che è la difesa il settore che lo preoccupa di più. Troppi gol subìti, troppe indecisioni. Ma anche il centrocampo sale sul banco degli imputati: Bertolacci, De Jong, Suso, Montolivo: in troppi stanno deludendo Mihajlovic.

Il presidente Berlusconi ha condiviso le perplessità e ha offerto massima disponibilità a Mihajlovic. Galliani ha preso atto delle parole del tecnico. Berlusconi ha promesso a Mihajlovic che a gennaio, se i problemi saranno sempre gli stessi di oggi, tornerà sul mercato.  E ha anzi dato piena fiducia ed autonomia all’allenatore che, in questi giorni, ha manifestato alla squadra le sue perplessità, anche con toni molto duri e accesi, come nelle migliori tradizioni del carattere di Mihajlovic. Ora la palla passa ai giocatori: questo Milan è stato costruito per tornare ai vertici del calcio italiano. Berlusconi, Galliani e Mihajlovic ora attendono un segnale dai loro calciatori.

Leggi anche:  Milan, Ibrahimovic: esami in corso, si teme stiramento

 

 

  •   
  •  
  •  
  •