Turnover? Non solo la Roma fatica cambiando formazioni

Pubblicato il autore: Giuseppe Porro Segui

garciaDopo le polemiche di questi giorni, per un peccato di “presunzione” di Rudi Garcia che lasciando fuori mezza squadra (a parte l’infortunato Sczcesny, Digne, Florenzi, Iago Falque e Dzeko) ha solo pareggiato con il Sassuolo.

Abbiamo notato che il turn-over viene usato anche da altre parti, con dei risultati altalenanti. In Spagna, il Barcellona di Luis Enrique, dopo il pari dell’Olimpico, ha lasciato fuori: Iniesta, S. Roberto e L. Suarez. Vincendo per 4-1 con il modesto Levante ed il primo gol è stato siglato da un ”panchinaro” (Bartra, che ha fornito l’assist per il 4° gol di Messi).

In Germania, Pep Guardiola lascia fuori X. Alonso, Lahm, T. Alcantara e Muller, e va a vincere in trasferta (0-3 con il Darmstadt). E’vero il Sassuolo, non è nè il Levante, nè il Darmstadt, ma in Francia, il Reims ha fermato il PSG che aveva lasciato fuori Sirigu, Matuidi, Di Maria e Cavani (suo il pari su rigore).

Leggi anche:  Napoli-Reijeka, Gattuso: "Alzare l'asticella, mancano cattiveria e malizia"
Ed è andata peggio a Pellegrini e i suoi “Citizens” che nella perfida Albione, senza Kompany, Zabaleta, Silva e Nasri ha perso in casa con il West Ham…cambiando i fattori…il risultato cambia…eccome.
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: