Verso Juve-Chievo. Morata, febbre da rinnovo?

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

alvaro morataMORATA, FEBBRE DA RINNOVO? Nella giornata di ieri Alvaro Morata ha abbandonato anzitempo l’allenamento per una leggera forma influenzale. Questo quanto comunicato ufficialmente dalla Juventus tramite il proprio sito ufficiale. Il giovane centravanti bianconero resta quindi in dubbio per l’importante sfida di sabato sera allo Juventus Stadium contro il Chievo. Dalla Juventus fanno sapere che non si tratta di nulla di preoccupante e che Morata sarà regolarmente a disposizione per sfida serale di sabato, starà poi ad Allegri valutare se dal primo minuto o a gara in corso. Su Morata in questi giorni si sono rincorse molte voci provenienti dalla Spagna con il suo vecchio club, il Real Madrid che starebbe già lavorando al ritorno di Morata nella prossima stagione facendo leva sul “diritto di recompra” inserito nel suo contratto con i bianconeri. A partire dal prossimo giugno (2016) e  fino alla sessione estiva del mercato 2017, il Real Madrid pagando 30-35 milioni di euro (dopo averne incassati 20 dalla Juve) riporterebbe a casa il canterano, senza la necessità di tante contrattazioni o battaglie con eventuali concorrenti europee. La corsia preferenziale dunque esiste, ma in ogni caso a decidere il proprio futuro sarà il giocatore. Morata si è integrato benissimo nella Juventus tanto da diventare spesso un punto di riferimento decisivo soprattutto nelle importanti gare di Champions che hanno portato la Juventus a sfidare il Barcellona nella sfortuna finale di Berlino. Lo stesso Presidente Agnelli lo ha citato più volte nel progetto futuro della Juventus che vede appunto lo spagnolo tra i principali punti fermi della squadra.

SI LAVORA PER AGGIRARE IL DIRITTO DI RECOMPRA. La palla passa ora alla dirigenza bianconera con Marotta e Paratici già al lavoro per evitare che il Real Madrid possa esercitare il diritto di recompra. La volontà della dirigenza bianconera è proprio quella eliminare questa clausola e proporre al calciatore, in accordo con il Real Madrid, il rinnovo con la Juventus. Sicuramente ci vorrà del tempo e diversi incontri tra i dirigenti ma la Juventus in questo ci ha abituato ad operare con largo anticipo rispetto alle scadenze naturali dei contratti ed in questo caso è ancora più interessata proprio per evitare di perdere il giocatore a fine stagione. Nel discorso potrebbe inserisci l’interessamento della Juventus per il fantasista Isco ma difficilmente già a gennaio il Real Madrid lo lascerà partire. Molto, se non tutto, dipenderà come si diceva dalla volontà di Morata che ancora deve fare il suo debutto dal primo minuto in campionato dopo aver saltato la Supercoppa Italiana, l’esordio in campionato contro l’Udinese ed aver giocato pochi minuti nella trasferta in casa della Roma. Contro il Chievo sabato sera dovrebbe essere proprio lui a guidare l’attacco bianconero in coppia con Dybala. Ciò eviterebbe a Morata di essere distratto da queste voci di mercato sul suo conto e di concentrarsi solo sul campo ed a fare bene con la Juventus in questa stagione che sicuramente lo vedrà ancora protagonista.  Solo così non si correrà alcun rischio che la febbre da influenza di ieri si trasformi in febbre da rinnovo.

  •   
  •  
  •  
  •