Scroll to Top

Arrestato l’ex laziale Cissè: ricatto a luci rosse a Valbuena

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

djibril-cisse-lazio-rome-diaporama-8377968538Un ex laziale arrestato. L’attaccante francese di origini ivoriane Djibril Cissè è stato arrestato nella mattinata di oggi. L’ex giocatore della Lazio, è stato posto in stato di fermo insieme ad altre tre persone nell’ambito di “un tentativo di estorsione” ai danni di Mathieu Valbuena, calciatore del Lione.

Cissè è attualmente svincolato. La posizione di Cissè è al vaglio della polizia francese, anche se dalle prime notizie sembrerebbe che solo le altre tre persone sarebbero coinvolte direttamente, avendo ricattato Valbuena: gli avrebbero chiesto dei soldi, affermando di essere in possesso di un video hard che lo ritrarrebbe con la sua compagna. Non è ancora del tutto chiaro quale ruolo abbia avuto Cissè in questa vicenda. Attualmente il giocatore, come detto, è comunque in stato di fermo e si attendono le decisioni delle autorità. I legali di Cissè sostengono che il loro assistito potrebbe addirittura essere scaglionato e rilasciato a breve.

La notizia ha destato clamore soprattutto a Roma (sponda Lazio), squadra nella quale Cissè ha militato nella stagione 2011-2012 (arrivò a Formello il 12 luglio 2011 per 5,8 milioni di euro), totalizzando la miseria di 18 presenze e 1 gol in campionato, quello realizzato il 9 settembre 2011, prima giornata del campionato di Serie A, nella partita fuori casa contro i campioni in carica del Milan (2-2). Cissè segnò inoltre due reti il 18 agosto 2011, all’esordio con la maglia biancoceleste, nella partita di andata di Europa League contro il Rabotnicky, terminata 6-0 per la Lazio. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,