Barcellona, chiesti 22 mesi di carcere per Messi!

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Messi
Nuovi guai, stavolta anche giudiziari, per Leo Messi. Non sembra esserci pace per il talento argentino, che a meno di due settimane dall’infortunio al ginocchio sinistro che lo terrà fuori fino a fine novembre, ha ricevuto l’accusa dell’Avvocatura di Stato iberica che ha chiesto per lui ben 22 mesi e mezzo di carcere.
La colpa sembra essere di una questione legata ai diritti d’immagine e al mancato versamento delle tasse negli esercizi 2007, 2008 e 2009.
L’accusa è di mancati pagamenti per una cifra totale che si aggira intorno ai 4 milioni. Di frode fiscale è stato accusato anche il padre di Messi, Jorge, che potrebbe però cavarsela con quattro mesi in meno di carcere tramite un versamento di 5 milioni all’Agenzia tributaria.
L’Avvocatura ritiene che Messi “seppur profano in temi fiscali, non poteva ignorare che buona parte delle sue entrate per lo sfruttamento dei diritti d’immagine passassero attraverso imprese ubicate in paradisi fiscali come l’Uruguay e il Belize“. Leo sarà costretto quindi a rivolgersi presso il Tribunale penale di Vilanova i la Gertrù per difendersi dalle accuse.

Leggi anche:  Roma, Dzeko ancora positivo: potrebbe saltare anche il Napoli
  •   
  •  
  •  
  •