Borja Valero, veleno su Montella: “Paulo Sousa ha molto più carattere”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini

83Sempre politicamente corretto, ma sempre sincero e schietto. Ma, stavolta, Borja Valero ci mette anche un po’ di pepe. Il centrocampista spagnolo, nonostante la sconfitta del San Paolo, si gode il primato in classifica. E sfida il suo recente passato. Il bersaglio è Vincenzo Montella, al quale Borja Valero riserva un trattamento davvero poco amichevole. O, semplicemente, esprime un parere forte, come è giusto che sia. Sentitelo, Valero, contro il suo ex allenatore alla Viola, in un’intervista concessa a El Pais:Devo dire che Paulo Sousa ha molta più personalità di Montella, molto più carattere. E’ un tipo che dice le cose in faccia a chiunque e in qualsiasi circostanza. Dire che una partita è molto importante e che andiamo a conquistare i tre punti è molto facile, per motivare un giocatore bisogna andare oltre e lui ci riesce”.

Anche quest’ultimo riferimento, sembra fatto apposta per lanciare una frecciatina a Montella, da sempre amante del gioco d’attacco ma che non è riuscito a dare alla Fiorentina quel qualcosa in più per renderla una squadra davvero continua e competitiva. Valero, pur senza insistere, mette a nudo quelli che potrebbero essere i veri “limiti” di un allenatore come Montella, molto bravo sul piano didattico ma forse che deve migliorare sotto il profilo del carisma e della possibilità di entrare in vera simbiosi con i suoi giocatori. Che fosse proprio Montella, il problema di questa Fiorentina? Qualcuno, a suo tempo, questa domanda se la deve esser fatta. E forse, senza voler calcare troppo la mano nei confronti del pur bravo mister campano, se la devono esser fatta anche i Della Valle che, per la loro Fiorentina, quest’anno hanno scelto il profilo carismatico di Paulo Sousa, decidendo di rompere i ponti proprio con Vincenzo Montella, al termine di una telenovela dal finale assai amaro, che ha visto l’ex aeroplanino entrare spesso in rotta di collisione con la dirigenza viola. E in un crescendo di polemiche e ripicche fra le due parti.

Leggi anche:  Mondiali, le probabili formazioni di Portogallo-Svizzera

Forse, lo scorso anno, qualcosa si era rotto nei rapporti fra Montella e alcuni senatori dello spogliatoio viola. Le parole di oggi di Borja Valero lo confermerebbero in modo evidente. A Firenze adesso sembra cambiato tutto. Dice Borja Valero: “Con il nuovo mister siamo una squadra più pratica, siamo più compatti in difesa e gli avversari fanno più fatica a creare occasioni e a segnarci. Sousa cerca di farci giocare col pallone. Anche se in campo la cosa che salta più all’occhio è che ci difendiamo meglio, quello a cui guarda il mister è il possesso palla e con questo possesso cerchiamo di vincere le partite”. Insomma, con Montella si era belli ma non vincenti. Con Sousa ha vinto il pragmatismo e una difesa più affidabile, senza rinunciare per questo allo spettacolo e al bel gioco. Vincenzo Montella sembra davvero dimenticato dai suoi ex giocatori. Tutto bene, fin qui. Ma occhio a non esagerare. Occhio a non scegliersi con troppa fretta il capro espiatorio da distruggere. In fin dei conti, cara Fiorentina, siamo appena all’ottava giornata.

  •   
  •  
  •  
  •