Buon compleanno, Francesco Bega

Pubblicato il autore: Enrico Muntoni Segui

bega-e1406877951816Auguri di buon compleanno, Francesco Bega.
Classe 74′ l’ex giocatore di Genoa e Cagliari, solo per citarne alcune, oggi compie 41 anni.
Inizia la sua carriera nel Monza. Con i biancorossi gioca in Serie B dal 1992 al 1994 totalizzando 2 presenze e restandovi fino alla stagione 1996-1997 disputando solo campionati di C1. Nel 1997 passa al Cosenza dove vince un campionato di C1. Resta in Calabria anche all’inizio della stagione successiva ma, a causa delle discussioni avute con il tecnico Sonzogni, viene ceduto nell’ottobre del 1998 all’Atletico Catania in serie C1. Con i siciliani riesce a disputare solo 9 partite perché nel gennaio del 1999 si trasferisce all’Alzano Virescit. Con la società lombarda vince il campionato di C1 e viene riconfermato anche nella successiva stagione di B dove gioca 34 partite.

Leggi anche:  Dove vedere Lazio-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?
Nel 2000 passa al Como, con cui gioca due stagioni, la prima in C1 conclusasi con lapromozione e la seconda in B, anche questa terminata trionfalmente. Nonostante la promozione in A raggiunta con i lariani, non viene riconfermato e nel 2002 cambia ancora casacca, ingaggiato prima dalla Fiorentina che dovrà abbandonare a causa del fallimento della società di Cecchi Gori, e poi dalla Triestina, con la quale disputa due ottimi campionati di Serie B. Nel 2004 debutta in Serie A con il Cagliari, con cui gioca per due stagioni, mettendo a segno (nella sua seconda annata rossoblu) anche il primo e unico gol nella massima serie. L’esordio in massima serie è arrivato il 12 settembre nella partita Cagliari-Bologna (1-0).
Terminata l’esperienza sarda, si trasferisce nel 2006 al Genoa, club di serie B che punta alla promozione. L’obiettivo alla fine viene raggiunto poiché la squadra ligure conquista la promozione in A. Resta con i grifoni anche in serie A fino al gennaio del 2008 quando si trasferisce al Brescia di Serse Cosmi in B dove colleziona 18 presenze. Viene confermato nella squadra lombarda anche per le due successive stagioni cadette. Il 21 agosto 2009 a 4 anni di distanza dal suo ultimo gol ritorna a segnare. Grazie ad un suo gol, il Brescia (allenato da Cavasin) supera il Cittadella per 1-0 e conquista i primi 3 punti in campionato, in quella settimana Francesco era stato duramente contestato dalla tifoseria lombarda. Il 16 gennaio 2011 sigla il suo secondo gol in Serie A (quarto con la casacca bresciana) contro il Parma con un gran sinistro da fuori area portando il Brescia sul momentaneo 1-0.
Il 6 luglio 2011, lascia il Brescia per accasarsi al Genoa che lo gira lo stesso giorno alla società svizzera del Lugano.
Il 30 giugno 2012 viene nominato team manager del Genoa CFC.
  •   
  •  
  •  
  •