Champions League al giro di boa: Gruppo D, Juventus in testa

Pubblicato il autore: Livio Addabbo Segui

091515-SOCCER-Manchester-City-v-Juventus-PI.vresize.1200.675.high.16Il girone D non vedeva la Juventus partire con i favori del pronostico. Ma, chiamata a confrontarsi con il Manchester City re del mercato estivo, il Siviglia ultimo vincitore dell’Europa League, la squadra di Massimiliano Allegri ha risposto presente e guida il girone con 7 punti, uno in più del City.

Per la Juve la prima giornata vuol dire subito lo scontro all’Ethiad Stadium con il City di Manuel Pellegrini. Dopo un’ora di gioco ad alta intensità, la squadra di Allegri cede con autogol di Giorgio Chiellini, in un’azione viziata da un fallo di Vincent Kompany. La reazione della Juve è veemente e porta all’immediato pari di Mario Mandzukic, al primo gol con la sua nuova maglia, e alla rete dal limite dell’area siglata nel finale da Alvaro Morata: il risultato finale è un sorprendente 1-2. Facile, invece, per il Siviglia avere la meglio del Borussia Moenchengladbach: di Kevin Gameiro e Ever Banega, entrambi a segno su rigore, e di Yevhen Konoplyanka le reti andaluse.

Leggi anche:  Coppa del Re, dove vedere Rayo Vallecano Barcellona, streaming e diretta TV in chiaro?

Il secondo turno vede la Juventus ancora vittoriosa: allo Stadium, il Siviglia è piegato 2-0. A segno ancora Morata e Simone Zaza, al suo primo gol in Champions. Torna alla vittoria anche il Manchester City all’ultimo respiro: a Moenchengladbach è Sergio Aguero su rigore al 90’ a regalare la vittoria ai suoi, dopo le reti messe a segno da Lars Stindl per i padroni di casa e di Martin Demichelis per il momentaneo pareggio del City.

Gli incontri di ieri sera hanno restituito definitivamente fiducia al Manchester City in ottica passaggio del turno: gli uomini di Pellegrini hanno sconfitto in casa il Siviglia con un altro 2-1 in rimonta maturato al fotofinish. Al gol di Konoplyanka è seguito l’autogol del difensore ex Milan Adil Rami, ma a decidere il match è stato Kevin De Bruyne, strappato a suon di milioni dal Wolfsburg. La Juventus, invece, ha fallito l’allungo in classifica impattando 0-0 in casa con il Borussia e legittimando le ambizioni del Manchester City di raggiungere la vetta del girone, in attesa del miglior Aguero. Decisiva in questo senso sarà la partita dello Juventus Stadium alla penultima giornata tra la formazione di Allegri e quella di Pellegrini.

  •   
  •  
  •  
  •