Conte non rinnova, futuro a Roma?

Pubblicato il autore: Roberto Minichiello Segui

Conte

Sono i giorni delle Nazionali, si giocano le qualificazioni ai prossimi Europei in Francia per l’estate del 2016 e l’Italia di Conte ha due match ball per avere il pass qualificazione. Ma non è della partita che si parla in queste ultime ore, infatti è sempre in voga la questione contratto per l’allenatore Antonio Conte. Contratto che scade dopo gli europei, e a quanto pare il ct ex Juve non avrebbe intenzione a rinnovare. Troppo forte la voglia di tornare su una panchina di un club per lavorare ogni giorno con i giocatori, cosa che non accade in questo momento per lui. Conte avrebbe voluto gli stage, cose che i club non gli hanno consentito, per non parlare di tutte le critiche che ogni convocazione e partita arrivavano per il suo staff, fino ai casi di infortuni lievi di Berardi e di Insigne. Lo sa bene anche Tavecchio, presidente della Figc che sta provando comunque a cercare di prolungargli il contratto. “Noi siamo disponibili a prolungare il contratto con Conte per altri due anni. Ovviamente dipende dalla sua volontà e dalle condizioni che si creeranno durante gli Europei che speriamo di vincere.” Anche dopo lo strappo sul caso Insigne, Tavecchio ha cercato di convincere Conte per prolungare il cammino anche fino ai mondiali di Russia 2018, ma sarà dura perché non conta neanche il corposo stipendio di 4 milioni a stagione e tanto meno il risultato ai prossimi europei. Conte lascerà la Nazionale.

Leggi anche:  Ziliani scatenato: "Conte flop totale, sta rovinando l'Inter. É inetto e sadico"

Le poche motivazioni trovate nei confronti della Nazionale lo porteranno a scegliere un club e alcuni si sono già fatti avanti. Questa estate ci ha pensato il Milan, ma Conte non poteva accettare la proposta di Galliani, e anche la Roma che poi ha virato sulla conferma di Garcia, ma viste le incertezze in casa giallorossa su questa stagione, il suo nome è tornato di moda sulle rive del Tevere. Infatti, la Roma non dispiace al tecnico della Nazionale, è una bella scommessa come quella fatta con la Juve, dopo anni di risultati deludenti l’ha portato di nuovo a vincere e la voglia di vincere non manca in casa romanista. Tutto questo potrebbe succedere se Garcia non raggiungesse gli obiettivi della società, in tal caso c’è ancora il Milan. Un’esperienza all’estero potrebbe essere un’altra svolta, ma la prima scelta di Conte resta la serie A.

  •   
  •  
  •  
  •