De Laurentiis contro Mihajlovic: “L’ho scartato perché quella volta mi disse..”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

De-Laurentiis

Aurelio De Laurentiis, in vena di confidenze dopo la grande prova del suo Napoli a San Siro, ce l’ha con Sinisa Mihajlovic. E spiega alcuni retroscena piccanti sul mancato arrivo dell’allenatore serbo al Napoli. Ormai era tutto fatto per l’approdo al San Paolo di Mihajlovic. Poi una discussione fra De Laurentiis e Sinisa fece saltare tutto. E’ lo stesso presidente azzurro che svela questo antipatico particolare. “Mi piaceva la personalità di Sinisa, ma al secondo incontro mi disse ‘Presidente, lei è scomparso per due settimane’, come se io dovessi essere a disposizione sua ventiquattro ore al giorno e tra cinema, parchi a tema, la Cina e gli Usa non è che io non abbia niente da fare.  Allora ho pensato che avevo bisogno di un umile professore come Sarri. Poi l’ho conosciuto: Sarri è anche uno di grande cultura. E noi avevamo bisogno di uno che non pensa solo al calcio. Mi ha conquistato con la sua semplicità.

Come dire, forse: Mihajlovic non è abbastanza umile e spesso l’umiltà conquista un presidente che è alla ricerca di un allenatore vincente. Resta il fatto che la bocciatura di Mihajlovic, quando sembrava tutto fatto, ha del clamoroso. In verità c’è anche da aggiungere che lo stesso Mihajlovic scelse il Milan, preferendo la destinazione rossonera a quella partenopea. Non è certo uomo che si pente, Sinisa. Ma anche De Laurentiis ora, con queste dichiarazioni, può dire di essersi davvero tolto parecchi sassolini dalla scarpa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Napoli-Milan 1-3: i rossoneri espugnano il San Paolo. Doppietta di Ibra