Empoli, Saponara: “ho commesso un errore e ho pagato”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

saponara

Smaltite le tre giornate di squalifica per Riccardo Saponara è ora di rientrare in campo con il suo Empoli giovedì in trasferta contro la Sampdoria. Oggi il trequartista toscano ha parlato in conferenza stampa, ecco le sue dichiarazioni: “La rabbia è passata, ho commesso un errore e ho pagato. Non devo fare altre sciocchezze simili, ho danneggiato la squadra e dato una brutta immagin. Ma ho imparato la lezione. Credo che le tre giornate di squalifica siano stata una punizione severa, inizialmente avrei voluto che la società facesse ricorso ma poi ho capito la scelta di non presentarlo. Forse questo sarà anche un avvertimento per chi potrà commettere un errore come il mio. Non importa, comunque, non succederà ancora”. Poi ha parlato della squadra: “Ho sempre sentito il peso della responsabilità su di me, ma questo non è mai diventato un eccesso di pressione o di nervosismo. Sono cose che mi caricano e mi fanno sentire importante. E sono contento che la squadra, senza di me, abbia dimostrato che io sono solo uno del gruppo, uno dei 25, e che ci sono altri calciatori importanti e decisivi. Krunic? Sin da subito ha dimostrato di avere qualità ora si sta integrando e dimostra di poter dare una mano. Un dualismo tra di noi? Difficilmente potremo giocare insieme, comunque deciderà l’allenatore”. E sul mercato: “E’ bello essere osservato dalle squadre blasonate, ma io ho un compito qui ed è la mia priorità. Non credo che a gennaio sarò un uomo mercato, vorrei restare qui fino al termine della stagione per centrare l’obiettivo della squadra. Sento la fiducia di tutti e voglio aiutare l’Empoli con le mie prestazioni”.

  •   
  •  
  •  
  •