Euro 2016, Albania – Serbia un anno dopo il drone. Tensione a Tirana

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

 

Alta tensione a Tirana in vista della gara di domani tra l’Albania e la Serbia valida per le qualificazioni ad Euro 2016. Dopo gli incidenti della gara d’andata che portarono alla sospensione del match ed alla vittoria a tavolino decretata a favare dell’Albania la storia sembra ripetersi anche in occasione del match di domani.  Questo pomeriggio, infatti, il pullmann che ha accompagnato la nazionale serba a Tirana è stato oggetto di una fitta sassaiola da parte dei tifosi albanesi. Vetri in frantumi ma per fortuna nessun calciatore ha riportato ferite.  L’autobus è stato scortato in hotel dalla polizia albanese ed ai serbi è stato imposto l’obbligo di non lasciare la struttura. Tutto questo a meno di 24 ore da una gara storica che potrebbe regalare ai padroni di casa un’altrettanto storica qualificazione alla fase finale dell’Europeo. La tensione è altissima a Tirana come dimostra il grande dispiegamento di forze dell’ordine sul territorio. La speranza è che domani sera in campo e sugli spalti la situazione possa rimanere sotto controllo consentendo il regolare svolgimento del match.

Leggi anche:  Fiorentina: Prandelli stecca al debutto

All’andata la partita venne sospesa dopo che, oltre al lancio di vari fumogeni e petardi, sul campo di Belgrado arrivò un drone con una bandiera nazionalista albanese che provocò una  rissa tra giocatori e l’ irruzione sul terreno di gioco degli ultras serbi. Dopo questi fatti l’esito del match è stato deciso con una sentenza del Tas che assegnò la vittoria a tavolino all’Albania e la penalizzazione alla Serbia.

 

  •   
  •  
  •  
  •