Evra attacca: “Dobbiamo onorare la maglia. Certi giocatori non sentono la responsabilità”

Pubblicato il autore: Luca Bonaccorso Segui
VINOVO (ITALPRESS) - C'e' un continuo via-vai dall'infermeria della Juventus. Mentre Barzagli e Caceres continuano le loro cure, e Romulo e Marrone sono quasi a posto, ecco che a fermarsi per un buon mesetto ora c'e' Evra. Il giocatore, che si era fatto male la settimana scorsa, stamani e' stato sottoposto ad alcuni esami che hanno evidenziato una "lesione a carico del bicipite femorale della coscia sinistra", come si legge in una nota pubblicata dal club. Il giocatore ne avra' all'incirca per 30 giorni e costringera' Asamoah a fare gli straordinari. Allegri non ha molte alternative sulla corsia sinistra e, dunque, il ghanese potrebbe anche essere sempre impegnato da qui alla prossima sosta per le nazionali, ovvero fino al 9 novembre. In questo lasso di tempo, la Juve giochera' in campionato contro Genoa, Empoli e Parma, e in Champions League contro l'Olympiakos Pireo. Intanto, sempre oggi, la squadra ha iniziato l'avvicinamento alla sfida di mercoledi' sera quando la Juve andra' a far visita al Genoa. Stamani, alla presenza di Nedved e Paratici a bordo campo, i giocatori scesi in campo ieri contro il Palermo hanno seguito un programma di recupero, mentre il resto del gruppo si e' disimpegnato tra atletica e tecnica. Domani la Juventus svolgera' la rifinitura nel pomeriggio, anticipata alle 12 dalla conferenza del tecnico. Probabile formazione (3-5-2): Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Tevez, Llorente.(ITALPRESS).27-Ott-14 18:06NNNN

Ha rilasciato parole durissime ai microfoni di Sky, Patrice Evra, intervenuto sul delicato momento che sta passando la sua Juve dopo la sconfitta di Reggio Emilia col Sassuolo:
Certi giocatori non sono coscienti della situazione, non sentono la responsabilità. Ai miei compagni dico che vincere cinque titoli consecutivi è una sfida storica e noi la stiamo gettando via. Quando giochi nella Juve devi crederci sempre, fino alla fine”.
Anche lui, come Buffon, pone l’accento poi sul primo tempo di ieri: “Non mi piacciono questi alti e bassi, non puoi fare una prestazione come quella di domenica contro l’Atalanta e poi fare un primo tempo del genere col Sassuolo. Dobbiamo ricominciare a onorare questa maglia, cosa che ieri non abbiamo fatto: garantisco che già dalla prossima l’atteggiamento sarà diverso
Prossima partita che sarà il derby col Torino, sabato pomeriggio: “Il derby è la partita giusta per ripartire? Si e no. Il Torino è un’altra squadra rispetto allo scorso anno. Ci sono due rischi a perdere una gara del genere: il primo riguarda la classifica, visto che non conquisteremmo i tre punti, il secondo riguarda invece il sostegno dei nostri tifosi che potrebbe venire a mancare in caso di KO. Per questo sabato siamo obbligati a vincere“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Formazioni ufficiali Torino Spezia: Piccoli al posto di Nzola, tante novità nel Toro
Tags: