Formazioni Juventus-Borussia: Alex Sandro contende una maglia ad Evra

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista Segui

sandro-alex-azione-juventus-settembre-2015-ifaL’unico dubbio di formazione di Massimiliano Allegri in vista della sfida di stasera tra Juventus e Borussia Mönchengladbach, terzo turno di andata della fase a gironi della UEFA Champions League, sembrava essere quello su chi tra Simone Zaza, Paulo Dybala e Mario Mandzukic, con quest’ultimo nettamente favorito per il rientro dal 1′, avrebbe affiancato Alvaro Morata per completare la coppia d’attacco nel 3-5-2 bianconero. Stamattina, però, nella rifinitura in cui vengono ultimati i dettagli in vista della partita, Alex Sandro, che sembrava destinato all’ennesima panchina di fronte all’irrinunciabilità, per Allegri, dell’esperienza di Patrice Evra sulla fascia sinistra, è stato provato dal tecnico nella formazione “titolare”. 

Il calciatore brasiliano classe ’91, acquistato in estate per la bellezza di 26 mln di euro dal Porto, club al quale era legato da un solo anno di contratto ulteriore, finora è stato schierato titolare esclusivamente in due occasioni, una delle quali dovuta alla squalifica rimediata in Roma-Juventus da Patrice Evra, espulso per doppio giallo nell’occasione. Per il resto, venti minuti nella vittoria casalinga per 2-0 della Juventus sul Siviglia nell’ultimo turno di UEFA Champions League, quando Allegri ha deciso di schierarlo come interno sinistro in un centrocampo a cinque. La sfortuna di Alex Sandro, che viene raccontato in difficoltà nella corretta lettura ed interpretazione dei movimenti che Allegri chiede agli esterni di centrocampo, è stata quella di giocare titolare in due delle partite più negative di questo avvio di stagione della Juventus: quelle in casa contro Chievo e Frosinone, terminate entrambe con il punteggio di 1-1 per la delusione dei tifosi bianconeri.

Leggi anche:  Haaland-Juventus, il padre del norvegese: "Ecco perché mio figlio rifiutò i bianconeri"

Stasera potrebbe partire l’operazione riscatto per Alex Sandro, in una partita complicata in cui la Juventus affronta un Borussia rinvigorito dai diversi successi ottenuti consecutivamente in Bundesliga, l’ultimo per 5-1 sul campo dell’Eintracht Francoforte. In questi giorni da più parti sono state sottolineate le difficoltà che stanno rallentando l’ambientamento italiano di Alex Sandro, chiamato a giustificare la cifra iperbolica (per un terzino) sborsata dalla Juventus in agosto per strapparlo al Porto. Per farlo, chiaramente, deve giocare, e stasera potrebbe averne la possibilità, stando alle ultime indiscrezioni provenienti dal ritiro della Juventus. 

  •   
  •  
  •  
  •