Frick, l’eroe del Liechtenstein lascia la Nazionale

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui
FrickDopo 22 anni di carriera internazionale con la maglia del Liechtenstein Mario Frick ha annunciato il proprio addio. E lo ha fatto ieri sera al termine dell’ennesima gara in cui ha guidato i propri compagni con la solita grinta e tenacia che caratterizza l’intera nazionale del piccolo Stato europeo. Liechtenstein – Austria è stata l’ultima gara internazionale di Mario Frick che a 41  anni ha deciso di dire basta alla Nazionale.  In occasione della sostituzione con Kuhne, al 90esimo del match di ieri , un intero paese idealmente  ( oltre ai tifosi presenti allo stadio) ha tributo al suo capitano una standing ovation da brividi. Frick lascia la Nazionale del Liechtenstein dopo 125 presenze nelle quali ha messo a segno 16 reti.  Nel corso degli anni, e con l’avanzare dell’età, il calciatore si era anche reinventato difensore centrale lasciando il ruolo di attaccante che, invece , gli aveva permesso nel corso della sua carriera di far vedere discrete cose anche in Italia.
 Frick, infatti, ha giocato in tre formazioni italiane e con due di esse ha avuto anche l’onore di disputare il massimo campionato nazionale. La Serie A Frick l’ha gustata con la maglia dell’Hellas Verona, stagione  2001 / 2002 chiusa con 24 presenze e 7 gol, e con il Siena. Nel mezzo l’esperienza in Serie B con la Ternana  con la quale ha realizzato 47 reti in quattro stagioni.  L’esordio in Nazionale, invece, avvenne nel lontano 1993 in amichevole contro l’Estonia. La decisione di lasciare la Nazionale non significherà per Frick il ritiro dal calcio giocato. Infatti il numero 10 continuerà a giocare con la maglia del Balzer, nella quarta divisione elvetica.
  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Udinese-Inter: ecco le scelte di Gotti e Conte